Cesena, frutta nelle scuole: coinvolti 15mila strudenti in provincia

Cesena, frutta nelle scuole: coinvolti 15mila strudenti in provincia

CESENA - Distribuzione gratuita di frutta e verdura a merenda all'interno delle scuole primarie per promuovere abitudini alimentari sane ed equilibrate fin dall'infanzia e combattere obesità e malattie cardiovascolari. Questo l'obiettivo della campagna "Frutta nelle scuole", il programma promosso dall'Unione Europea e gestito dal Ministero delle Politiche Agricole in collaborazione con le Regioni e Province autonome, che in Emilia-Romagna coinvolge 73.646 alunni per un totale di 414 plessi scolastici sul territorio regionale.

 

Nella sola provincia di Forlì-Cesena gli alunni coinvolti sono 14.483 in 82 plessi . A livello nazionale il progetto, coinvolge 1 milione e 300 mila bambini con una copertura del 30% delle scuole primarie, per un finanziamento complessivo di 36 milioni di euro. Il programma, che è giunto alla seconda annualità e che prevede anche una serie di misure di accompagnamento, quali giornate a tema, creazione di orti scolastici, visite in fattorie didattiche e orti botanici, è stato presentato oggi a Bologna presso la scuola Istituto comprensivo n°3 Lame, plesso Bottego da Mario Tamanti, direttore di Apofruit Italia, capofila del raggruppamento di imprese che si è occupato di distribuire la frutta nelle scuole primarie dell'Emilia-Romagna, Massimo Brusaporci, direttore di Alimos, la cooperativa che si è occupata di progettare e realizzare le attività formative e da Eleonora Iacovoni, Dirigente del Ministero delle Politiche Agricole.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Frutta nelle scuole - ha detto l'assessore regionale all'agricoltura Tiberio Rabboni intervenendo all'iniziativa - è il più importante programma di educazione al consumo consapevole di frutta e verdura mai realizzato in Italia. Un programma che affronta in modo serio il problema dell'educazione alimentare delle giovani generazioni cercando di contrastando la concorrenza di merendine e pubblicità televisiva." Degli otto bandi promossi dal Ministero dell'agricoltura per l'aggiudicazione delle forniture di frutta, quattro sono stati vinti da raggruppamenti di imprese emiliano-romagnole. "Un risultato - ha sottolineato Rabboni - dietro al quale c'è la qualità dei nostro prodotti e la capacità organizzativa delle nostre imprese".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -