Cesena, fu ingiustamente sospeso dal lavoro. Medico sarà risarcito

Cesena, fu ingiustamente sospeso dal lavoro. Medico sarà risarcito

Cesena, fu ingiustamente sospeso dal lavoro. Medico sarà risarcito

CESENA - Il giudice del Lavoro di Forlì ha condannato l'Ausl di Cesena a pagare ad un medico oncologo di origine greca di 54 anni, sospeso dall'azienda sanitaria cesena e non più riabilitato al suo posto di lavoro, la somma di 494mila euro (con gli interessi la cifra sfiorerebbe il milione). Il medico era stato accusato in passato di aver diagnosticato una malattia ad una decina di pazienti in modo tale che comprassero dei costosi farmaci per curarla.

 

Il 29 ottobre del 2001 il tribunale di Forlì lo condannò a 9 mesi di reclusione e alla multa di 7 milioni delle vecchie lire per falso e truffa ai danni dell'Ausl. Inoltre venne disposto anche il risarcimento delle parti civili (l'Ausl di Cesena ed una paziente di Gambettola). Il 31 gennaio del 2003 la Corte d'Appello di Bologna ribaltò la sentenza, scagionando il medico da ogni accusa perché il fatto non sussiste.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -