Cesena, Gassman-Verdone inaugurano la mostra del San Biagio alla Biennale di Venezia

Cesena, Gassman-Verdone inaugurano la mostra del San Biagio alla Biennale di Venezia

Cesena, Gassman-Verdone inaugurano la mostra del San Biagio alla Biennale di Venezia

CESENA - Dopo il successo di "Viaggi in Italia. Set del cinema italiano 1941-1959", il Centro Cinema Città di Cesena, torna al Lido, in occasione della 67esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, con la mostra fotografica "Viaggi in Italia 2. Set del cinema italiano 1960-1989", seconda parte di un originale progetto espositivo che vedrà la sua conclusione nel 2011, con la terza trance della rassegna. Al taglio del nastro (2 settembre) Carlo Verdone e Alessandro Gassman

 

Il Centro Cinema sarà rappresentato dall'assessore alla Cultura Daniele Gualdi.

 

Dall'1 all'11 settembre al primo piano del Palazzo del Cinema cinquanta scatti in bianco e nero raccontano le varie location regionali toccate dal cinema italiano nel corso di un trentennio, partendo da "L'avventura" di Michelangelo Antonioni (1960) e finendo con "Che ora è?" di Ettore Scola (1989).
 
Al taglio del nastro della mostra, in programma giovedì 2 settembre alle 10.30 al primo piano del Palazzo del Cinema, saranno presenti due ospiti d'eccezione: Carlo Verdone e Alessandro Gassman. Il regista e attore romano è infatti uno dei noti volti del cinema italiano presenti in mostra, immortalato sul set di "In viaggio con papà", film diretto da Alberto Sordi nel 1982. Gassman, invece, sarà presente a onorare la memoria del padre Vittorio di cui sono in mostra alcune storiche foto di scena scattate sul set di "La congiuntura" (1962) di Ettore Scola e "Il sorpasso" (1962) e "Profumo di donna" (1974) di Dino Risi. Quest'anno la Biennale di Venezia e la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica rendono omaggio a Vittorio Gassman a dieci anni dalla sua scomparsa, con un programma speciale che prevede la proiezione in prima mondiale in Sala Perla l'1 settembre di ''Vittorio racconta Gassman, una vita da Mattatore'', lungometraggio che ricostruisce il percorso professionale e umano del regista e attore attraverso materiali inediti e filmini di famiglia.


Presenti all'inaugurazione anche il Presidente della Biennale di Venezia Paolo Baratta e il Direttore della 67ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica Marco Müller, l'assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna Massimo Mezzetti e l'Assessore alla Cultura del Comune di Cesena Daniele Gualdi.
 
Con questa mostra il Centro Cinema Città di Cesena porta per l'ottavo anno consecutivo al Festival di Venezia una mostra di foto di scena (fra le precedenti edizioni, oltre a "Viaggi in Italia" primo step, si ricordano nel 2006 la mostra dedicata a Roberto Rossellini, nel 2007 quella sul Western all'italiana e nel 2008 quella dedicata ad Anna Magnani). Prosegue in questo modo la preziosa collaborazione con la Biennale Cinema di Venezia, che ha permesso quest'anno di avere come ospiti d'eccezione al taglio del nastro due attori e autori del cinema italiano dello spessore di Gassman e Verdone. La loro presenza è ancora una volta una conferma del valore del lavoro svolto in questi anni dal Centro Cinema, per otto anni in trasferta al Lido a rendere testimonianza dell'importanza della fotografia di scena, capace di regalare allo spettatore una visione parallela, talvolta più ricca, del film e della sua realizzazione.
 
La mostra, promossa dal Centro Cinema Città di Cesena, La Biennale di Venezia, la Regione Emilia-Romagna e Annecy Cinéma Italien, è curata da Antonio Maraldi, funzionario del Centro Cinema Città di Cesena-Assessorato alla Cultura, e sarà accompagnata da un catalogo trilingue.
Il progetto espositivo in tre trance si concluderà nel 2011 con la mostra "Viaggi in Italia 3. Set del cinema italiano 1990-2010". Dopo la tappa al Lido di Venezia, la mostra avrà modo di circolare in altri festival e in altre città italiane ed europee.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -