CESENA - Gastronomia, uno chef cesenate alla conquista del Galles

CESENA - Gastronomia, uno chef cesenate alla conquista del Galles

CESENA – La gastronomia romagnola vola in Galles con la Nazionale Italiana Cuochi. Lo chef cesenate Angelo Giovanni Di Lena ha infatti partecipato con la squadra N.I.C., la pluridecorata rappresentativa della Federazione Italiana Cuochi ufficialmente incaricata di promuovere la cucina nostrana nel mondo, alla Battle for the Dragon - Welsh International Culinary Championships dal 12 al 14 febbraio. Italia che ha chiuso la rassegna con un terzo posto di tutto rispetto.

La rassegna culinaria, organizzata dalla Welsh Culinary Association, ha visto squadre nazionali di diversi paesi confrontarsi a colpi di delizie culinarie nella suggestiva cornice verde della patria di Re Artù. Presso il Coleg Llandrillo Cymru di Rhos-on-Sea, uno dei più prestigiosi istituti per la ristorazione gallese, gli chef azzurri hanno deliziato il Galles con un menù di squisita eccellenza, rigorosamente preparato con prodotti italiani: Trancio di spigola con farcia ai molluschi su salsa di finocchi e Spaghetti “alla chitarra” ai gamberi Siciliani con olive Taggiasche e pomodorini infornati, Filetto di maiale aromatizzato al tartufo nero con crosta alla Mediterranea su gratinato di patate, spinaci e formaggio Asiago e Guanciale brasato al Chianti con purea di mele e giardinetto dei legumi al burro.

A prepararlo, una formazione di veri fuoriclasse della gastronomia, sostenuti dagli sponsor Sirman, Pasta Zara, Lainox, Irinox, MBM, Baumatic e Wüsthof, ancora una volta al fianco della Nazionale con le loro tecnologie all'avanguardia e con i loro prodotti. Oltre che da Angelo Giovanni Di Lena, la cucina italiana a Rhos-on-Sea è stata rappresentata dal Team chef Gianluca Tomasi nel ruolo di Capitano, dagli chef Francesco Di Benedetto, Francesca Marsetti (prima donna fra gli chef italiani a partecipare a un confronto internazionale), Fabio Mancuso e dal maestro pasticcere Giovanni Cappello, accompagnati dal PR Marco Valletta.

Un’occasione per far conoscere i sapori della nostra gastronomia nel variegato panorama dei patrimoni culinari europei. E una nuova opportunità per la Nazionale Italiana Cuochi, che in occasione di questa Battle for the Dragon si è aggiudicata la medaglia di bronzo.

“Torniamo dal Galles con un bagaglio di esperienze ancora più ricco” afferma sicuro Fabio Tacchella, Team Manager della N.I.C. “Per noi la Battle for the Dragon è stata l’ultima prova di cucina calda prima delle Olimpiadi di cucina, o IKA, che si terranno il prossimo ottobre nella città tedesca di Erfurt. Guardiamo avanti con passione sempre più forte, in attesa di esportare nuovamente gli altissimi standard qualitativi dell’arte culinaria italiana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -