Cesena, Giaccherini bacchetta l'arbitro: ''Espulsione strana''

Cesena, Giaccherini bacchetta l'arbitro: ''Espulsione strana''

Cesena, Giaccherini bacchetta l'arbitro: ''Espulsione strana''

CESENA - Contro il Milan mancherà uno dei protagonisti del pirotecnico 3-2 contro l'Inter. Emanuele Giaccherini si mangia le mani per l'espulsione rimediata mercoledì sera contro l'Inter per le decisioni di Russo, il cui arbitraggio ai romagnoli è piaciuto poco. "E' stata un'espulsione strana - ha sottolineato il centrocampista esterno -. Non avevo fatto falli e non la meritavo. Ho rivisto le azioni in tv: il primo giallo non c'era. Materazzi mi ha toccato e non ho simulato".

 

Continua Giaccherini: "Non c'era nemmeno il secondo. L'arbitro ha fischiato che stavo per stoppare la palla e calciare in porta: è stato estremamente fiscale, anzi di più. Maicon si è avvicinato e mi ha detto un buffetto dicendomi di non prendermela più di tanto perché sono cose che capitano". Il talento bianconero per la prima volta nella stagione non sarà a disposizione di mister Ficcadenti: "Mi dispiace saltare il Milan. Sarò pronto per il Lecce".

 

Il Cesena naviga nelle zone basse della classifica, ma per Giaccherini i 19 punti sono un po' bugiardi. "Ce ne mancano almeno tre - ha evidenziato -, ma troveremo squadre più abbordabili e se continuiamo a giocare così i punti arriveranno. Mercoledì ci è mancato qualcosa, siamo stati si bravi a pareggiare la partita, poi sono mancati alcuni dettagli che contro quelle squadre possono fare la differenza".

 

Domenica sera i romagnoli torneranno a ‘San Siro' per sfidare la capolista: "Dovremmo scendere in campo senza timore, dovremmo chiuderci bene e ripartire velocemente - ha evidenziato -. Sulle voci di mercato dico solo che non mi fanno nessun effetto perché in questo momento sono concentrato solo sul Cesena, ho ancora due anni di contratto e penso solo a raggiungere la salvezza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -