Cesena, i Verdi contro Idv e Sel sul voto relativo ad Hera

Cesena, i Verdi contro Idv e Sel sul voto relativo ad Hera

Non vorrei che passasse in secondo piano la recente approvazione (giovedi scorso 20 gennaio) in Consiglio Comunale di Cesena, della delibera di ratifica dell'aumento di capitale chiesto da Hera spa ai Comuni enti soci, destinato essenzialmente a finanziare l'acquisto di società impegnate nel business dei rifiuti. Hanno votato a favore di tale delibera, il Partito Democratico, l'Italia dei Valori e Sinistra Ecologia e Libertà.


Ovviamente non stupisce il voto del P.D., il più importante partito degli affari di Hera spa, P.D. sempre e comunque allineato nello sposare tutte le iniziative della holding affaristica Hera spa.

Al contrario, sconcerta la posizione politica di Sinistra Ecologia e Libertà, e di Italia dei Valori: questi partiti da un lato aderiscono alle iniziative referendarie su Acqua Pubblica (con tanto di messa in discussione del ruolo delle spa nella gestione dei servizi pubblici) e poi contemporaneamente i loro rappresentanti nelle istituzioni votano a favore dei business di Hera spa.


La manovra finanziaria di Hera spa approvata recentemente, serve per rendere possibile l'acquisto di una società ligure impegnata nel business dello smaltimento di rifiuti. Si parla anche di progetti di acquisizione. Non deve sfuggire l'aberrazione delle finalità di Hera spa: non più l'erogazione di servizi di qualità per la collettività, ma lavori per rendere appetibili le proprie quote azionarie.


Da quando è quotata in borsa, tutte le operazioni finanziarie e societarie di HERA S.p.A. non hanno portato ad alcun beneficio diretto in termini di riduzione delle tariffe applicate ai cittadini, anzi, si assiste annualmente a richieste di aumenti ben al di sopra del tasso di inflazione. Stanti così le cose, è forte il timore che altri ampliamenti di Hera produrrebbero un ulteriore allontanamento dagli interessi concreti del territorio e degli utenti, per concentrare ancor più di ora l'attenzione sul valore delle azioni in borsa. Per questi motivi, ci aspettavamo da SEL e Italia dei Valori, da parte di chi ha responsabilità amministrative, una forte criticità sulla proposta di ampliamento di capitale di HERA.

 

Davide Fabbri

(Verdi di Cesena per la Costituente Ecologista)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -