Cesena, il backstage Film Festival rende omaggio a Mario Monicelli

Cesena, il backstage Film Festival rende omaggio a Mario Monicelli

Cesena, il backstage Film Festival rende omaggio a Mario Monicelli

CESENA - Seconda giornata di proiezioni per il backstage Film Festival, la rassegna dedicata al fuoriscena cinematografico promossa dal centro Cinema Città di Cesena. La sessione serale si apre alle 21 con l'OMAGGIO a un regista che con il Centro Cinema Città di Cesena aveva stretto negli anni un particolare legame di amicizia e collaborazione. Monicelli a Cesena è il filmato a cura di Antonio Maraldi e Angela Gorini (montaggio di Matilde Gagliardo)

 

Giovedì 7 aprile nella sala rossa del Centro Culturale San Biagio a partire dalle 17 proiezione dei video in concorso nella sezione PANORAMA e ANTEPRIMA: Behind Shadow backstage di Shadow di Federico Zampaglione (regia Andrea Zuliani e Paolo Beneventano), Una canzone per te making of, backstage del film di Herbert Simone Paragnani (regia Lourenco De Almeida), Quando eravamo campioni, backstage di Piede di dio di Luigi Sardiello (regia Fabrizio Fuochi), Totore diario di bordo, cortometraggio sulla storia dei pescatori di Pozzuoli per la regia di Claudio Gargano, La prima cosa bella backstage del film di Paolo Virzì (regia di Simone Moraca).
 
A seguire per la sezione EXTRA in programma I luoghi immaginati. L'Emilia Romagna di Pupi Avati, un documentario di Riccardo Marchesini dove, a 40 anni dal suo primo film, Pupi Avati accompagna lo spettatore attraverso quei paesaggi e quelle suggestioni che l'Emilia Romagna ha saputo offrirgli nel tentativo di descrivere quell'indissolubile legame tra l'uomo e la sua terra che ha dato vita a film importanti, dal valore indiscusso.
 
La sessione serale del Backstage Film Festival si apre alle 21 con l'OMAGGIO a un regista che con il Centro Cinema Città di Cesena aveva stretto negli anni un particolare legame di amicizia e collaborazione. Monicelli a Cesena è il filmato a cura di Antonio Maraldi e Angela Gorini (montaggio di Matilde Gagliardo) con cui il Centro Cinema Città omaggia il regista, a partire dall'inaugurazione della prima edizione del Backstage Film Festival, a cui partecipò nel 2005 insieme a Gloria De Antoni regista di I sentieri della Gloria. In viaggio con Mario Monicelli sui luoghi de "La grande guerra", per finire con le successive occasioni di incontro che lo hanno portato a legarsi alla città e al Centro Cinema.
Segue Vicino al colosseo c'è Monti, un documentario realizzato nel 2008 da un'idea di Chiara Rapaccini a cura dello stesso Monicelli, che racconta la vita quotidiana del regista fra le quattro mura del piccolo loft  azzurro e giallo, stile Sixties, di via dei Serpenti, sopra il gelataio celebre per la sua "stracciatella".
 
Nella sezione RITRATTI, fuori concorso, il documentario dedicato a Ugo Tognazzi, realizzato dalla figlia Maria Sole a vent'anni dalla scomparsa dell'attore. Un ritratto della vita, degli amori, delle passioni, dei successi e delle delusioni, ma anche dei lati nascosti e dei lavori meno conosciuti di Ugo Tognazzi, un artista provocatorio, canzonatorio, indolente e goliardico, che amava la vita e i suoi piaceri, ma sapeva anche essere tenace, coraggioso e combattivo. Lo testimoniano le numerose interviste rilasciate durante la sua lunga carriera e le interviste dei famigliari e degli amici.
 
la seconda giornata del Backstage Film Festival si conclude con la proiezione dei seguenti video in concorso, nella sezione PANORAMA: Gorbaciof backstage del film di Stefano Incerti (regia di Massimiliano Pacifico), La passione backstage del film di Carlo Mazzacurati (regia di Erika Bastogi), Sul mare backstage del film di Alessandro D'Alatri (regia di Pierpaolo Verga), Dalla vita in poi backstage del film di Gianfrancesco Lazzotti (montaggio

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -