Cesena, il Comune chiude il rendiconto 2009: 3 milioni di avanzo

Cesena, il Comune chiude il rendiconto 2009: 3 milioni di avanzo

Cesena, il Comune chiude il rendiconto 2009: 3 milioni di avanzo

CESENA - Il Comune di Cesena chiude il rendiconto di gestione 2009 con un avanzo di oltre 3 milioni e 400mila euro, in massima parte (3 milioni di euro) già utilizzabili. Questo il dato più caratterizzante del documento contabile consuntivo che, per quanto riguarda la parte corrente, si chiude con 81 milioni e 799mila euro in entrata e in uscita,  vede 18 milioni e 816mila euro già effettivamente impegnati per investimenti (con una capacità di realizzazione che sfiora l'80%).

 

Licenziato ieri dalla Giunta Comunale, ora il rendiconto 2009 verrà passato all'esame della commissione competente prima, e del consiglio comunale poi, per l'approvazione definitiva.

 

Come utilizzare l'avanzo: la proposta della Giunta

"A determinare l'avanzo, oltre ai residui derivanti dai risparmi di spesa - spiega il Sindaco Paolo Lucchi - ha contribuito, in gran parte, l'erogazione di circa 2 milioni e mezzo di euro di trasferimenti dallo Stato giunti in ritardo. Ora, però, possiamo utilizzare questa cifra rilevante  immediatamente e, dopo un primo confronto in Giunta, l'orientamento è di servircene per tutta una serie di interventi resisi necessari a causa dei molti guasti provocati dal maltempo degli ultimi mesi.  In particolare, la proposta su cui la Giunta intende confrontarsi con il Consiglio Comunale, ma anche con i nuovi Quartieri, le associazioni di categoria, le organizzazioni sindacali, è di dedicare una fetta consistente della somma per rimettere in sesto le strade più colpite dagli effetti dell'andamento climatico sfavorevole, partendo dalle direttrici principali (tratto urbano della via Emilia, via Cervese, via Ravennate, ecc.) e dalle strade in generale più trafficate. In scaletta anche  le prime opere di ripristino e consolidamento delle località colpite da frane e la messa in sicurezza delle mura storiche della Rocca, anch'esse compromesse dopo le ripetute nevicate. Come ho ripetuto in più di un'occasione, a partire dal mio programma di mandato, prendersi cura del patrimonio esistente deve essere un impegno prioritario dell'Amministrazione, per garantire alla città di mantenere quella qualità che la contraddistingue e i cesenati meritano. C'è poi una seconda linea di indirizzo su cui vorremmo muoverci, in via sperimentale fin da subito: il potenziamento delle aree verdi scolastiche. Questo progetto si potrà sviluppare su due binari: da una parte intendiamo recuperare e valorizzare i giardini delle scuole come luogo didattico, vere e proprie aule all'aperto, e al contempo puntiamo  anche ad ampliarne l'utilizzo come spazio collettivo a favore dell'intera città, attraverso una eventuale collaborazione con le associazioni e i comitati dei genitori che si vorranno impegnarsi".

"Queste scelte - aggiunge il Sindaco - integrano quelle compiute nel bilancio 2010, con il quale abbiamo espresso un impegno rafforzato soprattutto nei confronti delle politiche sociali. Non consideriamo, naturalmente, esaurito quel capitolo, che per noi continua a essere uno dei elementi distintivi dell'attività dell'amministrazione comunale, soprattutto in una fase in cui la crisi economica continua a far sentire i propri effetti su molte famiglie. Ma pensiamo che oggi, attraverso queste ulteriori risorse a disposizione, possiamo dare segnale forte di ripresa e una iniezione di fiducia anche alle imprese locali, mettendo subito in moto una serie di interventi, necessari dopo un inverno piuttosto difficile, che ci ha lasciato in eredità vari problemi".

 

Patto di stabilità rispettato

Tornando al rendiconto di gestione 2009, va specificato che a determinare l'avanzo, oltre ai residui derivanti dai risparmi di spesa, ha contribuito l'erogazione di circa 2 milioni e mezzo di euro di trasferimenti dallo Stato a rimborso del mancato introito Ici per i fabbricati ‘D'. In coerenza con la prudenza sempre mantenuta nella gestione contabile comunale, tali trasferimenti non erano stati inseriti nel bilancio 2009 perché non era certo il loro pagamento. La somma invece si è resa disponibile a dicembre, ma a quel punto non era più possibile eseguire variazioni sul bilancio 2009.

Il quadro complessivo del rendiconto 2009 risulta rispettare pienamente il patto di stabilità, evitando così al Comune le sanzioni previste in caso contrario (fra esse ci sono  la riduzione del 5% dei contributi statali ordinari, il divieto di assumere, il divieto di effettuare spese correnti superiori al minimo degli ultimi 3 anni). Inoltre, il Comune di Cesena rientra in tutti i parametri che attestano l'equilibrio complessivo del bilancio comunale sono dentro i limiti della normativa fissata dal Ministero dell'Interno. Confermato anche il rispetto degli obiettivi relativi alla spesa del personale, sulla cui impostazione il Comune di Cesena ha incassato a fine anno il parere favorevole della Corte dei Conti sulla corretta applicazione delle norme.

 "Da sottolineare - specifica l'assessore al Bilancio Carlo Battistini -  che i traguardi fissati dal Patto sono stati raggiunti senza incidere sulla spese corrente, e in particolare senza effetti negativi sui tempi di pagamento per le fatture dei fornitori. E questo, nonostante, manchino ancora all'appello quote dei trasferimenti promessi dallo Stato in sostituzione dell'Ici prima casa 2008 e 2009. Anzi, grazie al costante monitoraggio delle risorse finanziarie a disposizione e delle scadenze da rispettare, hanno consentito di pagare nell'ambito dell'esercizio 2009 oltre 2 milioni e 200mila euro in più di quanto inizialmente preventivato. Un risultato strettamente legato all'impegno dell'Amministrazione per rendere più celere il saldo delle fatture. Il nuovo sistema informatico di registrazione e di controllo dei documenti, attivo già da qualche mese, ha consentito di ridurre in maniera sensibile i tempi di pagamento, e oggi la media si attesta sui 29 giorni dal momento in cui la fattura arriva al protocollo a quello della sua liquidazione".

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Se è vero, complimenti. Meno tutor e meno velox per il futuro?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -