Cesena, il giudice annulla le multe del tutor Secante

Cesena, il giudice annulla le multe del tutor Secante

Cesena, il giudice annulla le multe del tutor Secante

CESENA - La cartellonistica stradale che preannuncia il Tutor lungo la Secante non è a norma. Gli automobilisti che presenteranno ricorso al giudice di pace  di Cesena potranno vedersi annullato il verbale. La firma è del giudice Andrea Biavanti, che ha illustrato nella sentenza come non sia stato "rispettato quanto precisamente prescritto nell'articolo 3 comma 6 bis , in merito alla preventiva segnalazione e alla visibilità del cartello di segnalazione della postazione di controllo".

 

"I verbalizzanti - ha scritto il giudice nella sentenza riportata nel ‘Corriere Romagna' - hanno dichiarato di aver provveduto all'installazione di un segnale fisso, collocato in prossima del margine destro della carreggiata, poco prima del Tunnel in corrispondenza di un incrocio con un'altra strada, senza fornire un significativo contributo alla sua concreta possibilità di avvistamento e visibilità precisa ai sensi della normativa, e che quindi non garantisce assolutamente la sua effettiva visibilità, soprattutto in presenza di traffico intenso".

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Giubbe_rosse
    Giubbe_rosse

    Ha ragione Giangi. Il limite lungo la secante c'è sempre stato come pure i cartelli che erano presenti prima dell'accenzione del Tutor. Sono stanco di tutti quelli che infrangono le leggi e poi pagano gli avvocati per risolvergli i problemi. Il motivo può esserci ma come dimostra il caso dell'ingresso al centro di Rimini ci sono anche giudici pratici e non solo ossequiosi della norma che applicano il diritto ed il buon senso. E ricordo che essendo una statale i ricavi vanno per il 50% allo stato!

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    Scusa Michele83, ma non hai capito il mio commento: intendo affermare che il giudice riesce a trovare il buco giudiziario ( cavillo ) quando è sollecitato a farlo. Tutti noi sappiamo come non ci siano leggi in cui non si possa trovare scappatoia, e tutti noi sappiamo bene come siano evidenti i cartelli del limite di velocità nei pressi del tunnel a Cesena, ma solo se il cartello è 1 metro spostato e lo si vede benissimo ugualmente, ciò concorre all'annullamento della multa e questo è sleale verso coloro, la stragrande maggioranza, che i limiti li rispettono. Poi per quello che dici del fabbisogno comunale, anch'io sarei d'accordo con te in un comune inserito in una nazione normale, ma così non è. Ti ricordo che l'anno prossimo il nostro comune deve fare i conti con 3,5 milioni di euro in meno, entrate che il governoci ha ridotto, pur essendo catalogati come comune virtuoso, e che le multe del 2010 sono state inferiori al 2009 , quindi come vedi se annulliamo anche le multe sacrosante per limiti di velocità, io non voglio essere tassato per cose di cui non ho colpa. Chi va in macchina si assume le proprie responsabilità e se poi paga le multe per eccesso di velocità, io sono contento. Le regole sono fatte per essere rispettate, almeno qui da noi. Ciao.

  • Avatar anonimo di Michele83
    Michele83

    Scusa "zio Giangi", ma ti vorrei far notare che non è colpa dei giudici! a scanso del nome non giudicano un bel niente, applicano il regolamento; se un avvocato ha fatto ricorso facendo presente la norma ed effettivamente non c'è la visibilità richiesta il giudice non può far altro che accettare il ricorso. Vorrei inoltre far notare che il fabbisogno comunale non dovrebbe in nessun modo basarsi su delle multe.

  • Avatar anonimo di Alighiero
    Alighiero

    c'è il cartello prima dell'accesso al tunnel, è scritto quasi sermpre nei pannelli luminosi anas, solo ieri non c'era. mah, mumble mumble.

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    A volte non capisco i giudici. Si esagera nella tutela di coloro che sbagliano sapendo di sbagliare. A me scoccia pagare tasse in più per quelli che con un cavillo si fanno togliere la multa ( giusta ) e quindi a modo loro non contribuiscono al fabbisogno comunale.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -