CESENA - Il Mercato Ortofrutticolo si rinnova

CESENA - Il Mercato Ortofrutticolo si rinnova

CESENA - Filiera Ortofrutticola Romagnola S.c.p.A., costituita nel Giugno 2006 dal Comune di Cesena, Gambettola, Longiano e Mercato Saraceno, è la società concessionaria del Mercato ortofrutticolo all’ingrosso di Cesena.


La struttura mercatale cesenate si estende su una superficie di circa 60mila metri quadrati (15mila dei quali coperti) e il prodotto che viene trattato annualmente varia tra i 600 e i 700mila quintali per un giro di affari intorno ai 60-70 milioni di Euro.


Circa il 55% delle merci commercializzate all’interno del mercato sono ortaggi, il 32,4% frutta fresca, gli agrumi rappresentano circa il 12% mentre la quota di frutta secca si attesta sullo 0,6% del totale.


Tali quantitativi provengono in prevalenza da produttori dell’area romagnola, anche se, in particolare durante i mesi invernali, si contano importanti arrivi dall’estero e dal sud Italia.
Gli operatori che mediamente frequentano il mercato solo all’incirca 500 suddivisi tra sub-concessionari, produttori e acquirenti e sono stati assegnati in base alle richieste, tutti i 540 posteggi disponibili.


Fra gli oltre 330 acquirenti, vanno segnalate provenienze dalla provincia di Ferrara, dalla Toscana e dall’Umbria (grazie alla E 45) e dalle Marche. Da sottolineare che 38 sono albergatori-ristoratori, 91 grossisti e 166 dettaglianti.


Partendo da questa realtà il Mercato all’ingrosso di Cesena si sta attrezzando per mettere in atto una strategia che consenta di fronteggiare le sfide odierne e future. E’ stato avviato un processo di riorganizzazione e ristrutturazione finalizzato ad una valorizzazione del ruolo sia del Mercato che degli operatori, che dovranno considerare se stessi non più unicamente come “venditori” ma come veri e propri imprenditori che forniscono, insieme ad un prodotto fresco e di qualità, un servizio più ampio e funzionale alle esigenze della commercializzazione.


FOR ha presentato alla Regione Emilia Romagna un Progetto esecutivo incentrato su specifici obiettivi e giudicato dalla Commissione regionale di notevole importanza tanto da risultare al primo posto con assegnazione di più della metà dei fondi destinati al settore.


Gli obiettivi che si propone tale Progetto riguardano: la razionalizzazione della logistica interna e la protezione dei prodotti commercializzati dalle avversità, con conseguente incremento del livello di qualità; la regolamentazione dell’accesso utilizzando razionalmente gli ingressi del mercato; il miglioramento degli standard di igiene ambientale anche con una maggior sensibilizzazione degli operatori; lo sviluppo di un sistema informativo destinato agli operatori del mercato.


Domenico Scarpellini, Amministratore Delegato di FOR, specifica che il Progetto, sviluppato dopo una attenta attività di monitoraggio della realtà mercatale, prevede tre aree di azione: la prima area di Interventi strutturali – prevede la realizzazione di due pensiline in entrambi i lati della struttura per collegare aree di carico e galleria centrale ampliando così l’area operativa; la seconda che prevede la predisposizione di un Sistema informativo – il quale, attraverso due display multitesto, possa fornire agli operatori del mercato informazioni tecniche, divulgative e promozionali del settore agricolo; la terza azione che prevede la Razionalizzazione – delle procedure interne ed esterne allo scopo di raggiungere una piena efficienza operativa sul tema della differenziazione dei rifiuti e dell’igiene ambientale, a tale scopo è stato siglato un protocollo d’intesa con Hera per raggiungere l’obiettivo dell’80-90% di differenziazione dei rifiuti, della logistica per creare piattaforme di distribuzione per meglio servire il catering, la ristorazione, le scuole, gli ospedali, etc.., della creazione di organizzazioni di produttori locali (OP) coinvolgendo i mercati di Rimini e Bologna, dell’ampliamento della gamma di prodotti dal biologico alla quarta gamma, dal vino ai salumi e ai surgelati, della certificazione del mercato e della promozione dei prodotti del mercato – giornate tematiche incontri con la scuola e apertura ai cittadini, etc… -

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -