Cesena, il sindaco a Piraccini: "Ti attende un compito non facile"

Cesena, il sindaco a Piraccini: "Ti attende un compito non facile"

Cesena, il sindaco a Piraccini: "Ti attende un compito non facile"

CESENA - All'indomani della nomina ufficiale di Bruno Piraccini alla presidenza della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e dell'elezione del nuovo Consiglio di amministrazione, il sindaco Paolo Lucchi ha inviato un messaggio sia al neo-presidente, per rallegrarsi della nomina e augurargli buon lavoro, sia al presidente uscente cavaliere Davide Trevisani, per ringraziarlo del lavoro svolto in tutti questi anni. A Piraccini dice: "Ti attende un compito non facile".

 

"La tua elezione a Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena - scrive il sindaco rivolgendosi a Piraccini - e la contemporanea elezione di un nuovo Consiglio di amministrazione, formato da rappresentanti di alto profilo del mondo del volontariato, dell'impresa, dell'università e della scuola, delle professioni, rappresenta un segnale importante per il nostro territorio. Ti attende, vi attende, un compito non facile".

 

"E' noto a tutti - prosegue il Sindaco Lucchi - come la Fondazione sia stata parte importante delle scelte che, nel recente passato, hanno garantito a Cesena uno sviluppo qualitativo ed un equilibrio sociale che tanti ci invidiano. Sai bene come lo stesso compito vi sarà affidato anche in futuro, pur se nell'ambito di un momento difficile sia per le istituzioni bancarie che per la nostra economia, che imporrà una capacità strategica di alto profilo ed una condivisione ampia con il territorio, gli enti locali, il mondo associativo. So bene, però, come la competenza e la passione che ti accompagnano da sempre sia nelle tue esperienze personali che in quelle legate allo sviluppo d'impresa, ti saranno di supporto, così come un Consiglio d'Amministrazione che condivide con te e con la nostra città valori importanti. Colgo l'occasione per riaffermarti in modo formale come il Comune di Cesena ed io stesso intendiamo vivere la tua elezione come una fase di crescita della nostra città, con uno spirito di collaborazione che, nel recente passato, ha consentito a Cesena di crescere, rendendoci orgogliosi di appartenere a questa comunità".

 

Questo, invece, il testo della lettera inviata dal sindaco a Trevisani: "Caro Davide, dopo una più che trentennale esperienza, hai lasciato, per scelta personale, la presidenza della nostra Fondazione Cassa di Risparmio. E' difficile ringraziarti per tutto ciò che hai fatto in questi anni per la nostra città, come difficile è anche solo ricordare le tante scelte che, da protagonista, ti hanno visto partecipare ai processi di crescita della nostra Cesena. In sintesi, credo si possa affermare che il livello di sviluppo e di equilibrio della nostra città, che tanti, dall'esterno, percepiscono come un unicum nella stessa invidiata Romagna, si debba anche a te. La tua disponibilità e la cura con la quale hai sempre messo a disposizione della comunità cesenate le tue competenze - la stessa "ruvidezza" nei rapporti che, da buoni romagnoli, contraddistingue entrambi - sono stati il segno lasciato da un uomo che, oltre che grande imprenditore, si è dimostrato anche grande cittadino di questo territorio. E che, lo so bene, resta una risorsa di valore assoluto alla quale Cesena, anche nel prossimo futuro, sa di potersi rivolgere per continuare a crescere. Grazie Davide".

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -