Cesena, il Sindaco Lucchi: "Il 17 marzo festeggeremo comunque"

Cesena, il Sindaco Lucchi: "Il 17 marzo festeggeremo comunque"

Cesena, il Sindaco Lucchi: "Il 17 marzo festeggeremo comunque"

CESENA - "Ancora non sappiamo esattamente come sarà celebrato il 17 marzo - afferma il Sindaco di Cesena, Paolo Lucchi - indipendentemente dalla decisione finale del Governo, per quel giorno intendo proporre, insieme alla Presidente del Consiglio Comunale Rita Ricci, una seduta straordinaria del nostro Consiglio Comunale, per riflettere tutti insieme sul nostro essere italiani e su ciò che ci ha aiutato a diventarlo.Anche tanti altri Comuni della Provincia stanno pensando ad iniziative simili e per questo ci siamo già coordinati con il Prefetto, che ci incoraggia in questa direzione".

 

"Non c'è stata ancora nessuna comunicazione ufficiale da parte del Governo (a cui compete la proclamazione di una festa nazionale e che, infatti, l'aveva proposta al Parlamento, incassandone l'approvazione), e intanto si alternano le prese di posizione e le proposte più diverse, in un clima sempre più confuso e certo difficile da comprendere per i cittadini. Sappiamo, però, qual è il senso profondo di questa ricorrenza speciale, pensata perché noi italiani celebriamo i 150 anni dell'unità conquistata dal nostro Paese, l'impegno dei tanti che combatterono per questo ideale, il nostro cammino comune, non sempre facile, di cittadini che, pur con le peculiarità tipiche di ogni territorio e di cui andiamo fieri, condividono lo stesso patrimonio di valori, storia, cultura e si riconoscono nelle stesse istituzioni democratiche", continua Lucchi.

 

"Per questo, indipendentemente dalla decisione finale del Governo, per quel giorno intendo proporre, insieme alla Presidente del Consiglio Comunale Rita Ricci, una seduta straordinaria del nostro Consiglio Comunale, per riflettere tutti insieme sul nostro essere italiani e su ciò che ci ha aiutato a diventarlo. E quando dico ‘tutti insieme', non mi riferisco solo consiglieri e amministratori, ma intendo tutti i cesenati, perché vorrei che la partecipazione fosse la più ampia possibile. Naturalmente stiamo preparando anche altre iniziative, in coordinamento con il Comitato cesenate per il 150°, molte delle quali rivolte in particolare ai giovani. Condivido, infatti, la presa di posizione di molti dirigenti scolastici che, in risposta a una diversa posizione del ministro Gelmini hanno ribadito il valore del 17 marzo come occasione importante di approfondimento per i ragazzi".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ora, però, tutto è reso più complicato dall'incertezza. Ma non stupisce l'impasse del Governo, alle prese con il dissenso interno, ancora una volta deciso a negare il valore dello stato unitario. Anzi, l'intera vicenda non fa che evidenziare le contraddizioni interne ad esecutivo, in cui convivono anime e interessi diversi. Peccato, perché queste diatribe e questa indecisione rischiano di appannare un momento bello e importante, che appartiene a tutti".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Ottima osservazione dell'Uomo qualunque. Effettivamente potrebbe essere una nuova strategia per far fuori l'uomo di hardcore nel caso in cui l'offensiva delle procure dovesse andare male. REINSTAURARE LA MONARCHIA! Così che Emanuele Filiberto (già UDC) diventa RE e nomina presidente del consiglio uno del PD, dal momento che già l'accordo di desistenza c'è. A questo punto o Berlusconi (o Ghedini per lui) non solo dimostra di essere innocente (da qualcosa) ma di essere PURE SAVOIA, oppure è finalmente fuori dalle scatole.

  • Avatar anonimo di alessandrat
    alessandrat

    non tocchiamo il grande sindaco.. non vorrei arrivassero i benpensanti con grandi discorsi di storia e filosofia.. il 17 marzo ? lavorare

  • Avatar anonimo di L'uomo qualunque
    L'uomo qualunque

    Da quando in qua "i bolscevichi" amano tanto la nostra Patria?? :-) Va bene dare soddisfazione al Presidente della Repubblica, ma qui si esagera. E poi tutto questo can can per la proclamazione del Regno d'Italia, ma che forse forse il sior Lucchi mi è diventato pure monarchico??

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -