Cesena, il sindaco tira le somme: ok al parcheggio interrato, ma anche a Sirio

Cesena, il sindaco tira le somme: ok al parcheggio interrato, ma anche a Sirio

Cesena, il sindaco tira le somme: ok al parcheggio interrato, ma anche a Sirio

CESENA - Il Comune è pronto a investire 100mila euro in attività che riguardano il centro storico e si impegna a trovarne altri cento tra i privati. Un nuovo parcheggio (viale Carducci o Serraglio) al posto di quello di Piazza della Libertà, provvedimenti per le vetrine sfitte e Sirio sono alcuni degli elementi emersi. Inoltre, è pronto un nuovo logo che identifica le iniziative del centro storico "Made in Cesena".

 

E' questa la visione che il Sindaco di Cesena Lucchi ha in mente per la città. La tre giorni del dibattito partecipato dell' "Ultimo Chilometro" ha messo in luce il parere delle tre categorie di cittadini - residenti del centro, di periferia e commercianti - che hanno risposto all'invito dell'amministrazione.

 

Il parcheggio di Piazza della Libertà sarà pedonalizzato per diventare il «cuore pulsante della socializzazione». Nessun dietro front da parte del sindaco che però risponde positivamente alle proposte di alcune associazioni di categoria che proponevano una mediazione. Infatti il parcheggio sarà sostituito da uno sotterraneo che sarà situato al Serraglio o in Viale Carducci attraverso un project financing.

 

Nessun dietro front anche dal punto di vista di Sirio che sarà applicato e integrato ad un "sistema di cablaggio del centro storico" che darà informazioni su "trasporto pubblico, parcheggi e sicurezza" si legge in una nota. Il Comune è pronto ad investire 100 mila euro e a reperirne altri cento tra i privati per attività di promozione e animazione del centro storico. L'investimento non avrebbe pari in Romagna. Forlì, ad esempio, si ferma alla metà secondo i dati rilasciati dall'amministrazione.

 

E' già pronto un logo che identificherà le iniziative che caratterizzano il centro storico. Un "Made in Cesena" che sarà gestito dalla Zona A, espressione di Associazioni di Categoria, Comune e Consorzi di mestieri, supervisionato dall'Assessore Matteo Marchi.

 

Una serie di provvedimenti nuovi e rivoluzionari riguarderà, invece, la tematica dei negozi sfitti. Il Comune, per attirare imprenditori, abbatterà al massimo l'Ici di chi affitta e, nel caso di vetrine vuote, prenderà direttamente in gestione gli spazi che saranno dedicati ad esposizioni artistiche. Per chi invece non adotterà nessuna delle due proposte il Comune sarà particolarmente attento a verificare che le vetrine siano ben tenute e non imbrattate da volantini o simili. Gli altri temi caldi riguardano il Foro Annonario, i cui lavori, previsti per il 2011, dovrebbero terminare nel 2013 e il terzo parcheggio scambiatore all'Osservanza.

 

Alessandro Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -