Cesena: il 'grande fratello' incastra il vandalo della stazione

Cesena: il 'grande fratello' incastra il vandalo della stazione

Cesena: il 'grande fratello' incastra il vandalo della stazione

CESENA - Aveva spaccato diversi gradini in marmo dell'ingresso Vigne della stazione ferroviaria di Cesena. E non contento alcuni giorni più tardi aveva portato via alcuni cartelli stradali temporanei che segnalavano dei lavori in corso. Grazie all'occhio del "grande fratello", gli agenti della Polizia Municipale sono riusciti ad individuare il responsabile. Si tratta di E.J.H, un marocchino di 40 anni residente a Cesena, che è stato denunciato in stato di libertà.

 

Davanti al giudice dovrà rispondere delle accuse di danneggiamenti di cosa pubblica e di furto. Il caso era finito negli uffici della Polizia Municipale nei primi giorni di febbraio quando il servizio Arredi Urbani del Comune di Cesena aveva segnalato un vandalo che aveva spaccato nove gradini in marmo dell'ingresso Vigne della stazione.

 

I Vigili hanno cominciato a visionare le immagini immortalate dalle telecamere di videosorveglianza installate nei pressi della stazione. Alcuni giorni più tardi l'occhio del "grande fratello" ha immortalato il vandalo mentre stava portando via alcuni cartelli stradali che i vigili avevano posizionato per segnalare ai passanti di non passare sui gradini rotti.

 

Grazie ai video ad alta risoluzione gli agenti hanno potuto appurare che il vandalo era un magrebino apparentemente sui trentacinque anni. Così hanno cominciato ad interrogare i residenti della zona. Alcuni hanno spiegato che la stazione era normalmente frequentata da un extracomunitario. A quel punto gli agenti hanno confrontato le foto segnaletiche delle forze dell'ordine con il volto ripreso dalle telecamere, riuscendo ad identificare il responsabile.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il marocchino è stato convocato al comando della Polizia Municipale. Qui si è presentato con alcuni abiti usati proprio in occasione del furto dei cartelli stradali. Messo davanti ai fatti, è stato denunciato a piede libero per danneggiamento e furto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -