Cesena: impegno della Regione per un treno alla mattina presto

Cesena: impegno della Regione per un treno alla mattina presto

Cesena: impegno della Regione per un treno alla mattina presto

CESENA - La Regione Emilia Romagna si impegna a chiedere a Trenitalia un cambiamento di orario per andare incontro alle esigenze dei pendolari di Cesena e della Romagna, che si recano ogni mattina a Bologna per lavorare. Il problema è ormai annoso, si va dai ritardi cronici a fasce orarie in cui il servizio non è frequente. La richiesta per cambiare gli orari è arrivata dal consigliere regionale  Pd Paolo Lucchi in un'interrogazione alla presidente dell'Assemblea Legislativa.

 

Lucchi, candidato a sindaco del Pd, nell'interrogazione sollecitava la Giunta a chiedere a Trenitalia di programmare un treno regionale che giunga a Bologna alle 7 del mattino, come avveniva fino a metà del 2008,   accogliendo un bisogno espresso da numerosi pendolari.  Nella risposta l'assessore alla mobilità e trasporti Alfredo Peri assicura l'intenzione di sottoporre la richiesta negli incontri per la programmazione 2010 dei servizi di competenza della Regione, in corso in questi giorni.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'argomento relativo all'arrivo a Bologna in treno, dalla Romagna, prima delle 7 del mattino è all'attenzione del servizio responsabile della programmazione degli orari - si legge nella risposta all'interrogazione di Paolo Lucchi - Verrà inizialmente verificata la fattibilità del ripristino dell'orario del IC Rimini-Bologna ora in partenza da Rimini alle 6.13, ma fino allo scorso anno alle 5.30 circa, e, in caso negativo si prenderanno in considerazione altre opzioni in modo da poter fornire una risposta al bisogno espresso in occasione del prossimo cambio dell'orario. L'altra possibilità, quella di anticipare gli orari dei treni regionali, va valutata con grande precauzione in considerazione dell'elevatissima utenza che servono".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -