"Cesena in fiera", grande festa in centro storico

"Cesena in fiera", grande festa in centro storico

"Cesena in fiera", grande festa in centro storico

CESENA - "Cesena in Fiera" (centro storico da sabato 20 a mercoledì 24 giugno), è la moderna versione della Fiera di San Giovanni che si teneva nei secoli passati in occasione del Patrono, unendo elementi innovativi e della tradizione.  Una rassegna con "un programma a di grande qualità e che mette in mostra il meglio della nostra città" come ha sottolineato Paolo Lucchi, neosindaco di Cesena, alla presentazione della manifestazione venerdì mattina 19 giugno.

 

"Da 16 anni  -ha aggiunto Domenico Scarpellini, presidente di Cesena Fiera che organizza l'appuntamento- abbiamo rilanciato la ex sagra del Patrono coinvolgendo operatori ed associazioni cercando di unire cultura, spettacolo ed economia senza non dimenticare l'aspetto devozionale".


"Cesena in Fiera" si svolge nel centro storico, con vie, piazze e vicoli a far da palcoscenico a 50 eventi, tutti a ingresso libero. C'è il Grande Mercato, che ricorda quello che si teneva nel passato per la festa del Patrono e che consente di apprezzare prodotti tipici ed artigianato, in cui si trovano varie "sezioni", quali il Salone dell'Auto, la Fiera Antica (artigianato, erboristeria), il Punto Verde e la Mostra Campionaria (casa, famiglia e tempo libero), oltre ad Ambulanti in Fiera, che inizia con 100 banchi (sabato pomeriggio) per poi raggiungere quota 300 il 23 e 24 giugno, per un totale di 500 espositori. Per i golosi c'è Appennino in Tavola, in piazza Americi, con sfizioserie e prelibatezze enogastronomiche. Alcuni forni Malatestiani in questi giornate di festa propongono biscotti e dolcetti preparati per l'occasione. Solo per "Cesena in Fiera" vengono creati dei punti di ristoro definiti "Osterie", ad esempio la Romagnola, quella Del Mare, mentre Corte Dandini si trasforma nella Corte della sosta con musica (country il 20 e Concertino il 24), Piazzetta Cesuola diventa La Piazzetta dei Sapori, dove il 22 ed il 23 suoneranno neozelandesi e norvegesi e Franco Mescolini il 21 presenterà "Sciespir in dialet".


Fra gli appuntamenti ormai fissi, ecco "Cesena in Coro" (8a edizione), domenica 21 giugno alle ore 17 nella Chiesa di Santa Maria dell'Osservanza. Martedì 23 alle 21.15 a palazzo Romagnoli si assisterà alla 9a edizione di Poeti a San Giovanni.
Fra gli spettacoli, le proposte del Cantiere Giovane che si articola all'Arena Spettacolo e all'Atelier della Creatività. Dopo le ore 18 musicisti, ma anche scultori e fumettisti, percorreranno le strade dove si troveranno anche i "Carretti Musicali".


In piazza Aguselli, dove c'è il palcoscenico "centrale", sabato e domenica si assisterà a "Festa della Musica" a cura dell'Arci. La 9a edizione di "Dance Grand Prix Italia", Concorso internazionale di danza, che coinvolge ogni anno centinaia di danzatori da tutto il Mondo si terrà al Teatro Bonci con tutti gli stili (classico, moderno, danza-teatro, danze etniche, folklore) e gruppi anche da Brasile, Stati Uniti, Inghilterra, Russia, Croazia. Fino a sabato 20 ci sono le semifinali mentre domenica 21 giugno (ore 20.30) Galà Finale e Premiazioni (ingresso libero).
Lunedì 22 (ore 21.30) la CNA, Associazione Provinciale di Forlì Cesena, ripropone una serata particolare. I migliori acconciatori ed estetisti di Cesena e dintorni daranno vita a "Le Fate dei Fiori", ovvero una sfilata di acconciature dedicata alle Fate, personaggi positivi e beneaugurati del solstizio d'estate. Sul palco si alterneranno dimostrazioni pratiche di acconciatori ed estetiste con intermezzi di musica, intrattenimento, canto e danza.


Solstizio e notte di San Giovanni sono i periodi più indicati per le magie d'amore e Cesena in Fiera mostra un pizzico di mistero con le Vie della Magia, dove trovare amuleti e cartomanti, senza trascurare il tradizionale acquisto della lavanda e dell'aglio. La festa del Santo è legata anche ad una particolarità: il fischietto. Si tratta di fischietti realizzati in zucchero e di colore rosso. I più tradizionali sono a forma di galletto. Il colore è determinato dal fatto che rappresentavano un omaggio all'amata e, si sa, che il rosso è "legato" all'amore.


Ormai sono entrati nella tradizione di "Cesena in Fiera" la Lotteria di San Giovanni (estrazione la notte del 24) e un "ricco" Luna Park. Così come l'iniziativa del Comune "I Viandanti ad San Zvan", organizzata dall'Ufficio di Promozione Turistica che consente a gruppi di persone con guide specializzate, di seguire alcuni itinerari alla riscoperta della storia e delle tradizioni cesenati.  Ad esempio l'avventura di Giacomo Casanova che cercò di rifilare a Cesena il fodero del pugnale di San Pietro o la visita alle miniere di Formignano in disuso o la ricostruzione storica di un processo  e del rogo di una strega di fine ‘500 (prenotare allo IAT - tel. 0547 356327).


Le novità 2009 sono la mostra "L'Arte del Ricamo", in programma nel Salone delle Feste di Palazzo Ghini, dal 20 al 28 giugno e dalla Festa della Musica (20 e 21 giugno in piazza Aguselli). La mostra sui Ricami fa riscoprire raffinate tecniche del passato, la perizia e la fantasia delle ricamatrici di diverse generazioni e i recenti lavori dell'Accademia dei Lavori Femminili di Cesena. Mercoledì 24 giugno (dalle ore 18 in Piazza della Libertà/Corso Garibaldi) diretta di Radio Studio Delta con "Musica per un  giorno di Festa" e, dalle ore 21 alle 24, Dj Set con Jury Maru.
Infine, da segnalare la partecipazione dell'AVSI-Associazione Volontari per il Servizio Internazionale, con due significative iniziative dedicate all'Africa: una mostra ed un mercatino, entrambe a Palazzo Ghini. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -