Cesena, in mostra �L�Inferno di Dante� nelle tavole di Roberto Casadio

Cesena, in mostra “L’Inferno di Dante” nelle tavole di Roberto Casadio

Cesena, in mostra �L�Inferno di Dante� nelle tavole di Roberto Casadio

CESENA - La Galleria comunale d'arte del Palazzo del Ridotto riapre i battenti per ospitare la mostra "L'inferno di Dante" del pittore forlivese Roberto Casadio, che rientra nel programma espositivo promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune di Cesena. L'inaugurazione è fissata per sabato 5 marzo, alle ore 17: accanto all'artista interverranno, fra gli altri, il curatore del catalogo Andrea Brigliadori, il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore alla Cultura Daniele Gualdi.

 

In esposizione fino al 3 aprile 51 chine acquerellate che illustrano gli episodi salienti della prima cantica della Commedia. Come scrive Andrea Brigliadori nella presentazione "Casadio - la cui opera pittorica, per la sua disposizione al realismo e all'espressionismo, è vòlta a rappresentare fin dalle origini qualcosa di molto simile all'inferno terreno di cui tanto ci parla Dante Alighieri - ha scelto di collocare le figure umane e diaboliche in primo e primissimo piano, ottenendo così un risultato di lacerante efficacia nei volti e nei gesti di demoni e dannati: in tal modo, i personaggi dell'Inferno dantesco rivelano tutto il drammatico stravolgimento inflitto loro dal contrappasso della pena e nello stesso tempo manifestano di quanta umanità si impastino il male che hanno commesso e il male che ora soffrono".

 

Le tavole in mostra sono nate per illustrare il volume - catalogo "L'Inferno di Dante", curato da Andrea Brigliadori nel 2010 per i tipi della casa editrice Il Ponte Vecchio. Nel libro, oltre alle 51 chine ci sono anche una trentina di disegni preparatori, e sono pubblicati i 34 canti dell'Inferno, conformi all'edizione critica di Giorgio Petrocchi, e i testi delle Lecturae Dantis tenute da Simonetta Bini, Andrea Brigliadori, Valeria Capelli, Pantaleo Palmieri, Marilena Raggi e Francesca Rosetti nella Chiesa di San Donato in Polenta, nella Basilica di San Mercuriale e nella Chiesa del Suffragio in Forlì, a cura della Accademia dei Benigni di Bertinoro e della Associazione Culturale "San Mercuriale" di Forlì. Il volume sarà presentato il 18 marzo nel corso di un'incontro previsto nella Sala Lignea della Malatestiana.

 

Nato a Forlì nel 1942 e diplomato all'Accademia di Belle Arti di Ravenna sotto la guida di Umberto Folli e Giulio Ruffini, Roberto Casadio è stato insegnante di educazione artistica fino al 1999, ma all'attività didattica ha sempre affiancato quella artistica, intrapresa fin da giovanissimo. Alle sue spalle una lunga serie di esposizioni collettive e personali in tutta Italia, iniziata nel 1971 quando esordì a Spoleto, invitato al Festival dei Due Mondi; a Cesena ha già fatto tappa nel 2004 alla Cantina Carbonari e nel 2005 all'Ex Pescheria. Fra i premi e riconoscimenti ricevuti il ‘Marc'Aurelio' (Roma 1975), ‘Campigna-S.Sofia', ‘Frasca d'Argento', Premio Nazionale di Pittura e Scultura Bagno di Romagna.

 

Con questa mostra riprende ufficialmente l'attività della Galleria del Palazzo del Ridotto, dopo uno stop di circa due mesi e mezzo per consentire i lavori di realizzazione del percorso interno di collegamento fra i locali della Galleria e la sala conferenze al primo piano. Grazie a questo intervento è stata data una maggiore fruibilità agli ambienti: il collegamento diretto fra la galleria e la sala superiore, infatti, permetterà di allestire con maggior comodità mostre di ampie dimensioni, che si sviluppino su entrambi i piani.

 

 

 

La mostra "L'inferno di Dante" potrà essere visitata fino al 3 aprile dal martedì alla domenica con i seguenti orari: mattino dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 19.30. Lunedì chiuso. L'ingresso è gratuito.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -