Cesena, in mostra “L’Inferno di Dante” nelle tavole di Roberto Casadio

Cesena, in mostra “L’Inferno di Dante” nelle tavole di Roberto Casadio

Cesena, in mostra “L’Inferno di Dante” nelle tavole di Roberto Casadio

CESENA - La Galleria comunale d'arte del Palazzo del Ridotto riapre i battenti per ospitare la mostra "L'inferno di Dante" del pittore forlivese Roberto Casadio, che rientra nel programma espositivo promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune di Cesena. L'inaugurazione è fissata per sabato 5 marzo, alle ore 17: accanto all'artista interverranno, fra gli altri, il curatore del catalogo Andrea Brigliadori, il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore alla Cultura Daniele Gualdi.

 

In esposizione fino al 3 aprile 51 chine acquerellate che illustrano gli episodi salienti della prima cantica della Commedia. Come scrive Andrea Brigliadori nella presentazione "Casadio - la cui opera pittorica, per la sua disposizione al realismo e all'espressionismo, è vòlta a rappresentare fin dalle origini qualcosa di molto simile all'inferno terreno di cui tanto ci parla Dante Alighieri - ha scelto di collocare le figure umane e diaboliche in primo e primissimo piano, ottenendo così un risultato di lacerante efficacia nei volti e nei gesti di demoni e dannati: in tal modo, i personaggi dell'Inferno dantesco rivelano tutto il drammatico stravolgimento inflitto loro dal contrappasso della pena e nello stesso tempo manifestano di quanta umanità si impastino il male che hanno commesso e il male che ora soffrono".

 

Le tavole in mostra sono nate per illustrare il volume - catalogo "L'Inferno di Dante", curato da Andrea Brigliadori nel 2010 per i tipi della casa editrice Il Ponte Vecchio. Nel libro, oltre alle 51 chine ci sono anche una trentina di disegni preparatori, e sono pubblicati i 34 canti dell'Inferno, conformi all'edizione critica di Giorgio Petrocchi, e i testi delle Lecturae Dantis tenute da Simonetta Bini, Andrea Brigliadori, Valeria Capelli, Pantaleo Palmieri, Marilena Raggi e Francesca Rosetti nella Chiesa di San Donato in Polenta, nella Basilica di San Mercuriale e nella Chiesa del Suffragio in Forlì, a cura della Accademia dei Benigni di Bertinoro e della Associazione Culturale "San Mercuriale" di Forlì. Il volume sarà presentato il 18 marzo nel corso di un'incontro previsto nella Sala Lignea della Malatestiana.

 

Nato a Forlì nel 1942 e diplomato all'Accademia di Belle Arti di Ravenna sotto la guida di Umberto Folli e Giulio Ruffini, Roberto Casadio è stato insegnante di educazione artistica fino al 1999, ma all'attività didattica ha sempre affiancato quella artistica, intrapresa fin da giovanissimo. Alle sue spalle una lunga serie di esposizioni collettive e personali in tutta Italia, iniziata nel 1971 quando esordì a Spoleto, invitato al Festival dei Due Mondi; a Cesena ha già fatto tappa nel 2004 alla Cantina Carbonari e nel 2005 all'Ex Pescheria. Fra i premi e riconoscimenti ricevuti il ‘Marc'Aurelio' (Roma 1975), ‘Campigna-S.Sofia', ‘Frasca d'Argento', Premio Nazionale di Pittura e Scultura Bagno di Romagna.

 

Con questa mostra riprende ufficialmente l'attività della Galleria del Palazzo del Ridotto, dopo uno stop di circa due mesi e mezzo per consentire i lavori di realizzazione del percorso interno di collegamento fra i locali della Galleria e la sala conferenze al primo piano. Grazie a questo intervento è stata data una maggiore fruibilità agli ambienti: il collegamento diretto fra la galleria e la sala superiore, infatti, permetterà di allestire con maggior comodità mostre di ampie dimensioni, che si sviluppino su entrambi i piani.

 

 

 

La mostra "L'inferno di Dante" potrà essere visitata fino al 3 aprile dal martedì alla domenica con i seguenti orari: mattino dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 19.30. Lunedì chiuso. L'ingresso è gratuito.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -