Cesena: in onda su Rai News 24 i corti realizzati nell�ambito del progetto �Pillole d�identità�

Cesena: in onda su Rai News 24 i corti realizzati nell’ambito del progetto “Pillole d’identità”

CESENA - Da domani, sabato 24 aprile, vanno in onda su Rai News 24 dieci cortometraggi realizzati da 26 giovani italiani e stranieri di Cesena e di altre città romagnole con il progetto "Pillole di identità", su temi legati all'intercultura, nuove generazioni, immigrazione, identità.

 

Pillole di identità è un progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Comune di Cesena, Comune di Faenza, Comune di Ravenna, Comune di Riccione. Il progetto ha visto la partecipazione di un gruppo di 26 giovani, alcuni di origine straniera di seconda generazione e altri italiani, a un percorso formativo sul linguaggio giornalistico e televisivo, che si è svolto nell'Aula didattica Monty Banks di Cesena. All'interno del progetto sono stati realizzati circa 20 cortometraggi 10 dei quali vanno appunto in onda su Rai News 24. La messa in onda è prevista alle ore 10 e alle ore 19, in blocchi di due, di sabato con replica la domenica.  

 

Oggi l'assessore alle Politiche del Benessere Simona Benedetti è ospite degli studi di Rai News 24 per presentare l'iniziativa.

 

I ragazzi che hanno partecipato al progetto hanno affidato al linguaggio audiovisivo le loro aspettative, i loro timori, i loro progetti per la vita di domani. E così, ad esempio, Enrico e Carlotta, di Cesena, Serge, del Benin, Fatiha, tunisina, nel loro corto "Nero su bianco" hanno voluto raccontare come sarebbe addormentarsi una sera con la pelle bianca e risvegliarsi, il giorno dopo, con la pelle scura. Invece, Souhila, algerina, di fede musulmana, parla di sé e della sua cultura, spiegando che indossare il velo è una sua scelta e che la fa sentire libera e protetta. E ancora, "Fra cielo e terra" segue la visita al Museo Interreligioso di Bertinoro di Karima, Najwa e Chiara, tre giovani che sono amiche, anche se appartengono a mondi diversi (le prime due sono sorelle marocchine di religione musulmana, mentre Chiara é italiana e cattolica). Il risultato é un confronto fra giovani donne che accettano la loro diversitá perchè tutte colgono che é una ricchezza. "La cena", invece, ci fa entrare in cucina: un'indagine Codocons del 2009 ha rivelato che i principali motivi di liti condominiali nelle cittá multietniche sono gli odori della cucina etnica. Gli autori del corto sono entrati nelle case d tre famiglie che vivono nello stesso condominio: una siciliana, una cesenate e una nigeriana, e ci fanno scoprire che la cucina non sempre fa litigare.

 

Per saperne di più www.pilloledidentita.it

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -