Cesena in prima linea nella formazione dei nuovi mediatori delle controversie

Cesena in prima linea nella formazione dei nuovi mediatori delle controversie

CESENA - La Corte Arbitrale Europea, organismo nato a Strasburgo con il sostegno del Consiglio d'Europa e oggi diffuso nella maggior parte dei Paesi europei, dopo aver aperto una sede in Romagna negli scorsi anni, ha deciso di organizzare una serie di iniziative volte alla sensibilizzazione di cittadini e di operatori del diritto nei confronti della nuova "mediazione delle controversie civili e commerciali".

 

L'istituto, da poco introdotto anche nel nostro Paese, ha come obiettivo quello di consentire alle parti di una lite di raggiungere una conciliazione, prima di rivolgersi ai Tribunali, spesso paralizzati dall'eccessivo carico di giudizi. Basti pensare alla situazione del Tribunale di Cesena, in cui i tempi per ottenere una sentenza di primo grado sono molto lunghi. Questa situazione fa ritenere particolarmente utile l'accesso agli strumenti alternativi di soluzione delle controversie, come l'arbitrato e la "media-conciliazione".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Sezione romagnola della Corte Arbitrale Europea, assieme alla Casa editrice Maggioli, ha organizzato un ciclo di incontri dedicati alla materia, con l'obiettivo dichiarato di formare nuovi mediatori in grado di affrontare le importanti novità legislative. Il primo ciclo di incontri avrà inizio venerdì 29 aprile, alle ore 9,00 a Cesena, in via dell'Arrigoni presso la sede di Confcooperative. A coordinare il corso è l'avvocato cesenate Andrea Sirotti Gaudenzi, docente accreditato dal Ministero della Giustizia per la formazione della nuova figura professionale. Nei prossimi mesi sono previsti ulteriori corsi. Per informazioni: info@dirittoeuropeo.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -