Cesena: "Invecchiare da protagonisti", incontro a Ronta

Cesena: "Invecchiare da protagonisti", incontro a Ronta

CESENA - "Pochi sanno essere vecchi", scriveva nel Seicento Francois de La Rochefoucauld. Eppure oggi è possibile "invecchiare da protagonisti", come recita il titolo dell'incontro pubblico che si terrà lunedì 14 settembre, alle 20.30, nella sala del teatro parrocchiale di Ronta. Al centro della serata, organizzata dal Comune e dall'Azienda Usl di Cesena, insieme alla Facoltà di Psicologia dell'Università di Bologna, alla Fondazione Opera Don Baronio, al Centro servizi per il volontariato Assiprov, al Circolo Acli Ronta e alle associazioni "Amici di Casa Insieme", Auser, G.a.i.a. (Gruppo associativo invecchiare attiva-mente) e C.a.i.m.a. (Care-givers associazione italiana malati alzheimer), saranno le esigenze degli anziani che vivono nel territorio e le opportunità e il sostegno garantiti alla terza età dagli enti e dalle diverse associazioni locali impegnate in questo settore.

 

Dopo il saluto del presidente del Circolo Acli Ronta Lazzaro Dall'Acqua e del presidente del Quartiere Ravennate Fabio Pezzi, saranno l'assessore alle Politiche per il benessere dei cittadini Simona Benedetti e il coordinatore di Assiprov Pietro Berti a presentare i dati e le necessità relative alla popolazione anziana residente nel territorio cesenate, mentre il professor Rabih Chattat della Facoltà di Psicologia dell'Università di Bologna approfondirà brevemente le dinamiche dell'invecchiamento e i rapporti che si sviluppano in questo processo tra la persona e il suo contesto sociale di riferimento. A seguire la responsabile dell'Area Anziani dei Servizi Sociali del Comune di Cesena Maria Grazia Battistini presenterà i diversi servizi offerti ai cittadini anziani, prima di passare la parola alla dottoressa Luana Mazzoni dell'Associazione Gaia e della Fondazione Opera Don Baronio, ricollegandosi all'esperienza degli Amarcord Cafè rivolti ai malati di alzheimer e ai loro familiari, presenterà il nuovo "Amarcord al Cafè" che sarà inaugurato nel mese di ottobre al Circolo Acli di Ronta e nel quale saranno svolte diverse attività creative e di animazione, ma anche di sostegno e di consulenza psicologica per le persone affette da demenza senile. Nati in Olanda alla fine degli anni '90 e diffusisi in Europa negli ultimi anni, gli alzheimer cafè sono spazi di incontro informale per i malati di alzheimer e i loro familiari pensati per mettere insieme le esperienze vissute dai partecipanti e promuovere la conoscenza e l'aiuto reciproco fra le diverse famiglie, strade efficaci per affrontare la malattia in maniera più costruttiva e facilitare l'uscita dalla solitudine nella quale rischiano di trovarsi gli anziani e i loro parenti.

 

Al termine dell'incontro sarà offerto ai presenti un rinfresco a cura del Circolo Acli di Ronta.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -