Cesena: l'ultimo chilometro del centro cittadino, muoversi meglio per vivere meglio

Cesena: l'ultimo chilometro del centro cittadino, muoversi meglio per vivere meglio

Cesena: l'ultimo chilometro del centro cittadino, muoversi meglio per vivere meglio

CESENA - Si ragiona con i cittadini sul punto più caldo della mobilità cesenate per portare a termine nuovi aspetti di miglioramento nella riduzione del traffico, nel trasporto pubblico, nella tutela dell'ambiente, nella sosta in centro. Per definire le scelte possibili nel riorganizzare la mobilità nell'"ultimo chilometro" di avvicinamento al centro, l'Amministrazione comunale si accinge a intraprendere un percorso di confronto partecipato con l'intera città, ricorrendo anche a nuove modalità.

 

Del resto, la mobilità è uno dei temi forti su cui si è concentrato fin da subito l'impegno dell'Amministrazione comunale, già protagonista nel novembre scorso di un momento pubblico che ha visto la presentazione del "piano di mandato sulla mobilità" con gli obiettivi da raggiungere e gli interventi da pianificare nei prossimi anni sul versante delle infrastrutture, della sosta, del trasporto pubblico, ecc.

 

Tra i tanti importanti temi della mobilità cittadina, si è deciso di affrontare per primo quello sul punto più "caldo", dove si concentra la più alta domanda di mobilità, con i maggiori flussi di traffico, il maggior numero di parcheggi, di pedoni, di ciclisti, di moto, di bus, di utenti deboli, di servizi, di commercio, di persone: il luogo dell'ultimo chilometro del centro cittadino.

 

Tre gli aspetti che si intendono affrontare: l'ingresso al centro per favorire una maggiore scorrevolezza, la circolazione all'interno dell'ultimo chilometro con l'intento di ridurre il traffico sui viali urbani, sulla circonvallazione sud e nella zona di Porta Santi, favorire la mobilità di bus e biciclette, ridurre il traffico di attraversamento, tutelare la salute e l'ambiente (e in particolare la qualità dell'aria) e riqualificare gli spazi sociali. Altro aspetto la sosta in centro, con l'orientamento a favorire la sosta breve, riservando altri spazi alla sosta lunga.

 

Per discutere di questi temi è stata scelta la forma del "progetto partecipato", da sviluppare attraverso un confronto di idee tra tutti i gruppi di interesse e i singoli cittadini, per individuare insieme la migliore qualità e l'efficacia delle opere che servono al centro cittadino di oggi e di domani. L'Amministrazione Comunale, infatti, ritiene che sia fondamentale il più ampio contributo di tutti sin dalla fase di ideazione progettuale, per fare in modo che fra i cittadini si diffonda la massima informazione e maturi la più ampia consapevolezza sulle scelte. Per questo motivo è molto ampio il ventaglio delle rappresentanze politiche, sociali, economiche, culturali, educative, ambientali, dei Quartieri, ecc. (compresi i comitati spontanei che si sono costituiti in città attorno a questi temi) invitate a partecipare a questo percorso. E naturalmente si sollecita la partecipazione da parte di tutti i cittadini.

 

Il momento clou di questo percorso sarà rappresentato dall'inedita esperienza dell'Open Space che si terrà il 16 e 17 aprile al Palazzo del Ridotto. L'Open Space sarà il luogo in cui, con un metodo innovativo e aperto, ogni portatore di interesse potrà presentare le proprie idee e gli interventi da suggerire sugli obiettivi da raggiungere nell'ambito di gruppi di confronto. In preparazione a questo appuntamento, fino al 15 aprile, gli esperti della comunicazione e della gestione dell'open space incontreranno i vari gruppi di interesse per informarli e dialogare sul metodo e i criteri del "progetto partecipato".

 

E per tutti i cittadini, già dal 31 marzo la proposta del "progetto partecipato" sarà sul sito web del Comune (www.comune.cesena.fc.it). Oltre alla consultazione del materiale, sarà possibile anche iscriversi ai lavori dell'open space. Inoltre, il 9 aprile, con due incontri collegiali, tutti i "gruppi di interesse" saranno formalmente informati e sarà loro consegnato il materiale tecnico del "progetto partecipato". Un successivo appuntamento di riflessione sui progetti condivisi è fissato per mercoledì 21 aprile. Infine, il 10 maggio l'Amministrazione Comunale presenterà i progetti scelti le fasi di attuazione della sperimentazione della nuova mobilità nell'ultimo chilometro.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -