Cesena, la bomba nel Savio costringerà all'evacuazione di 1350 persone

Cesena, la bomba nel Savio costringerà all'evacuazione di 1350 persone

Cesena, la bomba nel Savio costringerà all'evacuazione di 1350 persone

CESENA - Resta placida nel letto del fiume Savio, a due passi dal Ponte Vecchio, placida come lo è stata negli ultimi sessant'anni. Ma appena terminata la pausa estiva per causa sua ben 1350 cesenati dovranno lasciare le loro abitazioni e permettere così le operazioni di messa in sicurezza. E' il residuato bellico che attende di essere portato via e che sta tenendo in apprensione un piccolo quartiere della città.


> VEDI LE FOTO DELL'ORDIGNO (concesse da Alessandro Mazza)

 

Oer garantire la massima sicurezza, l'area nel raggio di 300 metri dal punto in cui si trova la bomba dovrà essere completamente liberata: qui si trovano 238 stabili, in cui vivono 637 famiglie, per un numero complessivo di 1350 persone, fra cui 382 anziani con più di 65 anni e 76 bambini con meno di 6 anni. I dati sono stati rilevati dalla Polizia Municipale e dai volontari della Protezione Civile che, per accertare eventuali situazioni d'impedimento negli spostamenti, sono stati incaricati dal Comune di eseguire un'indagine presso tutte le abitazioni dell'area interessata.

 

Il parcheggio dell'Ippodromo di piazzale Ambrosini è stato individuato come Area di Ammassamento per i soccorritori, mentre il Centro di Accoglienza per ricevere le persone momentaneamente costrette a lasciare la propria abitazione sarà allestito nella sala Hippo Bingo (con l'eventuale appoggio del Carisport, in caso occorressero maggiori spazi), dove si provvederà a garantire loro il pranzo e la distribuzione di altri generi di conforto, distribuiti dai volontari.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -