Cesena, la Cna per il centro: "Più botteghe artigiane e cabina di regia"

Cesena, la Cna per il centro: "Più botteghe artigiane e cabina di regia"

Cesena, la Cna per il centro: "Più botteghe artigiane e cabina di regia"

CESENA - Nelle ultime settimane è ripreso il confronto sulla valorizzazione del centro storico di Cesena, un dibattito dai toni forti, a volte inusuali. Su questo tema propone CNA: "Riteniamo, infatti riduttivo incentrare il confronto solo sulla quantità di parcheggi disponibili, mentre andrebbe nel contempo sviluppata anche una discussione sulle attività di periferia e delle frazioni". La richiesta è di una cabina di regia e di maggiore attenzione alle botteghe artigiane.

 

Dice Roberto Sanulli, responsabile CNA Cesena: "Il centro storico di Cesena è uno dei più vivaci e attrattivi della Romagna, grazie anche a interventi di recupero (come la Valdoca) che hanno fatto scuola. Per valorizzarlo ulteriormente serve agire su più funzioni: il mix merceologico degli esercizi presenti; il marketing territoriale; il calendario degli eventi; la mobilità e la sicurezza; la pulizia e la manutenzione ordinaria; i servizi di informazione turistica e di accoglienza. A questo scopo è necessario individuare una regia coordinata dall'Amministrazione comunale, che coinvolga le Associazioni di categoria e i diversi soggetti che operano nel centro storico. Si potrebbe pensare al Comitato Zona A, a condizione però che possa svolgere un'azione più incisiva rispetto a oggi".

 

Sulle botteghe artigiane, invece, "serve un'azione concertata che coinvolga diversi soggetti. Le imprese artigiane del settore artistico-tradizionale, possono arricchire l'offerta di prodotti e di servizi di qualità, a vantaggio anche del turismo, che già registra dinamiche positive. In questo contesto gli imprenditori artigiani possono svolgere un ruolo importante, impegnati nella filiera cultura - tradizione - territorio, legata all'ambiente e al paesaggio, alla salvaguardia delle tradizioni e della cultura. La strategia deve puntare a valorizzare la cultura enogastronomica locale, il circuito del merchandising museale e dell'artigianato tradizionale legato agli oggetti del buon ricordo".

 

"Parallelamente, occorre avviare politiche orientate a riportare la qualità delle produzioni artigiane nel centro storico. Lo si può fare incentivando l'insediamento delle botteghe artigiane oppure mettendo a disposizione locali per dar vita a "vetrine permanenti" in cui le imprese dell'artigianato artistico-tradizionale del territorio possano esporre a rotazione le loro produzioni. Un'ulteriore opportunità può derivare dal "nuovo foro annonario", un contenitore ideale per le imprese che operano nel campo dell'enogastronomia di qualità".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, sui parcheggi "qualunque azione di valorizzazione deve essere supportata da una migliore fruibilità del centro, completando il piano parcheggi. Da un lato occorre tener conto della positiva sperimentazione dei parcheggi scambiatori che, per una particolare utenza, si stanno dimostrando una valida alternativa ai parcheggi più centrali. Dall'altro, però, in vista del superamento del parcheggio di piazza Libertà è assolutamente necessario definire un sito alternativo (zona Serraglio) che dia risposte alla necessità di sosta in quella parte di città dove gravitano i locali della movida, i teatri Bonci e Verdi. Sulla sosta, infine, occorre avviare una politica di contenimento delle tariffe. Ricordando la disponibilità manifestata dal Sindaco nell'intervento di apertura agli incontri denominati "al centro dell'ultimo chilometro", auspichiamo che l'iniziativa del prossimo 10 maggio riesca ad indicare soluzioni condivise, naturalmente aggiornabili anche alla luce di quanto emergerà dallo studio sul centro che CNA, insieme alle altre associazioni, ha commissionato ad una società specializzata".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -