Cesena, la Confesercenti: "Sbagliato l'aumento dei costi dei parcheggi"

Cesena, la Confesercenti: "Sbagliato l'aumento dei costi dei parcheggi"

Cesena, la Confesercenti: "Sbagliato l'aumento dei costi dei parcheggi"

CESENA - Vanni Zanfini, presidente della Confesercenti di Cesena sintetizza il giudizio sul bilancio del comune di Cesena: "Dalla proposta di bilancio del Comune luci e ombre per le imprese". Nei giorni scorsi - dichiara il presidente della Confesercenti di Cesena, Vanni Zanfini - è stata presentata la proposta di bilancio del Comune di Cesena che verrà esposta alle Associazioni di categoria la prossima settimana. Sono già delineate diverse scelte sulle quali vogliamo esprimere alcune valutazioni."

 

"Innanzitutto - sostiene Zanfini - abbiamo apprezzato il "pacchetto semplificazione" perché recepisce un'esigenza che da tempo abbiamo posto. Semplificare è un fatto economico poiché la perdita di tempo causata dall'eccessiva burocrazia porta direttamente a perdita di denaro e perdita di competitività. È semplice comprendere, infatti, che una brillante intuizione imprenditoriale se realizzata ad anni di distanza per colpa della pastoia burocratica, nasce già vecchia e superata. Senza pensare al senso di impotenza e frustrazione dell'imprenditore che si trova rimandato da un ufficio all'altro perché ogni funzionario riesce a dare un pezzo di risposta ma non a garantire e farsi carico di tutto l'iter progettuale".

 

"Il tempo - dice il presidente della Confesercenti di Cesena - permetterà di comprendere se sono necessari correttivi per rendere più efficaci le proposte. Il nostro auspicio, su questo tema, è che tutti i Comuni della provincia si dotino delle stesse regole scardinando l'attuale situazione che vede differenze, anche sostanziali, fra un Comune e l'altro. Farebbe bene all'impresa e semplificherebbe l'attività di tutti gli enti impegnati negli iter autorizzativi". "Sono uscite indicazioni - prosegue Vanni Zanfini - sul tema delicato ed importante della sosta. Non ci piace e non condividiamo l'aumento delle tariffe, anche se applicate a partire dalla seconda ora di sosta. In questo momento di difficoltà delle imprese ed a ridosso dell'auspicata boccata d'ossigeno delle vendite natalizie, ci sembra un progetto infelice. Consapevoli delle necessità generali e dando disponibilità a valutare il principio della rotazione della sosta per i parcheggi a ridosso del centro, avanziamo alcune proposte nel caso l'amministrazione intendesse proseguire sulla strada indicata".

 

"La prima - spiega il presidente della Confesercenti di Cesena - è di dare un segnale ben preciso, abbassando sensibilmente il costo della prima ora di sosta, la seconda è di cessare con almeno un'ora di anticipo la sosta a pagamento e la terza è di confermare ed implementare la gratuità della sosta nella pausa pranzo, attualmente vigente dalle 12,30 alle 14,30".

 

"Per quanto attiene il credito alle imprese - conclude Vanni Zanfini - il nostro auspicio è che il comune confermi le dotazioni assegnate alle cooperative di garanzie negli ultimi anni poiché le cooperative si sono dimostrate uno strumento fondamentale e straordinario per la nascita e la riqualificazione delle attività commerciali. Infine chiediamo il mantenimento delle risorse a disposizione per la valorizzazione del centro storico attraverso lo stanziamento a favore del comitato Zona A, che a sua volta contribuisce alle iniziative di "Cesenaincentro" ed a quelle del consorzio degli ambulanti, "Le città, i mercati"".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -