Cesena, la cura del dolore è un diritto: le iniziative dell�Ausl

Cesena, la cura del dolore è un diritto: le iniziative dell’Ausl

CESENA - La cura del dolore è un diritto per tutti i cittadini, e come tale deve rientrare nei Livelli Essenziali di Assistenza: questa è la filosofia di base della legge n. 38 del 15 marzo 2010 approvata all'unanimità dal Parlamento, che regola le nuove linee guida dell'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.

 

E proprio al "Trattamento del dolore in Oncologia: nuove linee guida" è dedicato il corso in programma sabato 15 maggio, dalle 8 alle 13, all'ospedale Bufalini di Cesena, rivolto a medici, infermieri e farmacisti che quotidianamente hanno in cura i pazienti affetti da dolore cronico oncologico. Al centro dell'appuntamento, organizzato dal Comitato Ospedale e Territorio senza Dolore (COSD) e dal Servizio Cure Palliative e Hospice dell'Azienda Usl di Cesena, saranno appunto le novità legislative relative alle cure palliative e alla terapia del dolore: con la nuova legge il dolore cronico viene considerato una malattia da curare; la misurazione del dolore diventa obbligatoria per medici ed infermieri che dovranno registrare in cartella i dati rilevati; i medici curanti possono prescrivere senza vincoli burocratici gli oppiacei orali o transdermici per il dolore; anche i bambini, quasi sempre incapaci di esprimere la loro sofferenza, per la prima volta in Europa avranno diritto alla cura del dolore e ai trattamenti palliativi.

 

Il corso rappresenta solo una delle iniziative messe in campo in occasione della Giornata nazionale del Sollievo (domenica 30 maggio) dall'Azienda USL di Cesena, da anni in prima fila nelle cure palliative (ricordiamo che è stata tra le prime in Italia a costituire al suo interno, nel 2002, il Comitato Ospedale Senza Dolore).

 

Nel prossimi giorni, la AUSL provvederà a distribuire circa 2.000 copie del depliant "Valutiamo insieme il dolore" realizzato dalla Regione Emilia Romagna, che contiene al suo interno uno strumento - un righello di cartone plastificato - in grado di valutare il dolore secondo parametri prestabiliti, rispondendo così all'obbligo previsto per legge della misurazione e della registrazione del dolore del paziente all'interno della sua cartella clinica. Il depliant, distribuito al personale sanitario presente nei servizi di Day Hospital, nelle strutture di degenza, nell'Hospice e negli altri luoghi di cura del territorio e ai medici e ai pediatri di famiglia, presenta da un lato la scala numerica NRS (Numerical Rating Scale) per gli adulti, e dall'altro la scala pediatrica FPS (Facies Pain Scale).

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -