Cesena: la fiera chiude col bilancio a posto, fatturato in crescita del 13%

Cesena: la fiera chiude col bilancio a posto, fatturato in crescita del 13%

Cesena: la fiera chiude col bilancio a posto, fatturato in crescita del 13%

BOLOGNA - Il bilancio 2009 di Cesena Fiera si chiude 3,3 milioni di fatturato e una crescita del +13,60% sul 2008, con costi quasi costanti. "E se l'utile e' di 2 mila euro, ci sono oltre 300 mila euro di accantonamenti prudenziali", sottolinea una nota dell'ente. Il bilancio e' stato illustrato  all'assemblea dei soci dal presidente Domenico Scarpellini, il quale ha fatto notare che in 10 anni "sono stati effettuati investimenti in strutture per 4,4 milioni di euro, portando il quartiere fieristico di Pievesestina a livello europeo".

 

Cita Scarpellini: "Dai due nuovi ingressi alla ristrutturazione delle sale convegni, dal riscaldamento al raffrescamento dall'impianto WiFi nei padiglioni alla realizzazione delle cupole. E tutto questo in una fase in cui la situazione dei complessi fieristici a livello nazionale ed internazionale non e' delle piu' rosee". Cesena Fiera e' la societa' per azioni (partecipata da Comune, Provincia e Camera di Commercio, oltre ad associazioni, enti e istituti di credito) preposta alla gestione e all'organizzazione di eventi fieristici del territorio, che nel complesso generano un flusso di 300 mila presenze all'anno.

 

Oltre all'approvazione del bilancio 2009, l'Assemblea dei soci di Cesena Fiera ha provveduto anche al rinnovo delle cariche sociali. Rinnovato per il cinquanta per cento il consiglio di amministrazione: accanto al presidente Scarpellini, riconfermati il segretario Cna Roberto

Sanulli (nominato direttamente da Camera di Commercio), Guido Pedrelli, gia' presidente della Confesercenti nazionale (nominato direttamente dal Comune di Cesena) e il professor Giuseppe

Placucci, presidente del Polo Scientifico Tecnologico dell'Universita' di Cesena.

 

Accanto a loro entrano a far parte del cda della fiera cesenate Luca Pagliacci, direttore marketing

del gruppo Orogel, Mario Tamanti, dirigente del gruppo Apofruit Italia, e Lorenzo Tersi, esperto di mercati e comunicazione del comparto vitivinicolo. Novita' anche nel collegio sindacale, dove accanto al riconfermato Franco Santarelli entrano Libero Montesi (nominato dalla Camera di Commercio) e Paolo Valentini (nominato dal Comune).

 

"Davanti al nuovo cda- sottolinea il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi- si aprono sfide impegnative. Da un lato, il compito di rafforzare il ruolo di Macfrut e, piu' in generale, di Cesena Fiera. Dall'altro, quello di affrontare il tema del ruolo del polo cesenate all'interno del sistema fieristico regionale e, in questo contesto, come configurare il rapporto con la Fiera di Forli', nella stretta collaborazione gia' formalizzata anche in questi giorni con il Comune di Forli' e con la Camera di Commercio, socia di entrambi gli enti".

 

Nel quartiere fieristico di Cesena Fiera, nel corso del 2010 saranno organizzate circa 30 manifestazioni e la piu' rilevante e' Macfrut, che si terra' dal 6 all'8 ottobre, confermando la

centralita' internazionale di Macfrut come fiera del sistema ortofrutticolo e per consentire una maggior presenza di operatori dell'area del Mediterraneo. Cesena Fiera ha investito ed investe per incrementare l'internazionalizzazione delle imprese anche attraverso la partecipazione -assieme ad aziende espositrici- a varie fiere estere, al fine di sviluppare contatti con nuovi potenziali

clienti e far partecipare espositori e operatori esteri a Macfrut. Nel 2010, Macfrut "apre" ai paesi dell'intero bacino del Mediterraneo e consolida i primi contatti gia' avuti con i Paesi

dell'Africa sub-sahariana. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -