Cesena, la Fita-Cna: "Perseguire anche i committenti dell'autotrasporto illegale"

Cesena, la Fita-Cna: "Perseguire anche i committenti dell'autotrasporto illegale"

CESENA - "Apprendiamo dagli organi di stampa locali l'ennesimo episodio di "illegalità" collegato al mondo dell'autotrasporto: i titolari di tre aziende di trasporto cesenati denunciati con l'accusa di riciclaggio. E' risultato dalle indagini che attraverso una serie di espedienti e "limature", questi riuscivano a far circolare le proprie merci su semirimorchi di provenienza illecita, principalmente rubati o truffati a società di leasing. Un sistema semplice per quanto illegale, che consentiva mezzi di trasporto nuovi a cifre decisamente vantaggiose", lo dice in una nota Cna Fita Forlì-Cesena.

 

Continua la rappresentanza dell'autotrasporto: "Consapevoli della necessità di dare corso alle indagini per stabilire le dovute responsabilità, non possiamo far altro che incoraggiare e sostenere le iniziative volte a "fare pulizia" in un settore così facilmente aggredibile dalla criminalità come quello dell'autotrasporto. Evidenziamo però il rischio che si corre e che svilisce completamente la professionalità dell'autotrasportatore, ovvero quello di dare come unico parametro delle prestazioni di trasporto il prezzo: di fronte infatti a regole di mercato che naturalmente portano le imprese a darsi leale battaglia di prezzi e sconti, troppo spesso assistiamo impotenti a operazioni come quella sventata sopra di concorrenza sleale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci auguriamo pertanto che coloro che sono preposti al controllo, forze dell'ordine, istituti di vigilanza, Albo Nazionale dell'Autotrasporto, possano mettere in campo tutte le azioni volte a contrastare l'illegalità, sia nell'autotrasporto e sia presso la committenza; d'altra parte se questi mezzi viaggiavano a tariffe ridicole, qualcuno avrà pur commissionato loro i viaggi? Se i loro prezzi erano meno della metà della concorrenza, a nessuno è mai venuto qualche sospetto?", rileva CNA FITA Forlì-Cesena.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -