Cesena, Landi (Pd): "Celletti si preoccupa del PD? Fa sorridere"

Cesena, Landi (Pd): "Celletti si preoccupa del PD? Fa sorridere"

CESENA - Che la consigliera Celletti si preoccupi della coerenza politica del PD fa sorridere. Fa sorridere il fatto che sulla incoerenza, sia lei che il suo partito, costruisce la propria azione politica.

 

Federalisti (a parole), avvallano la scellerata decisione di abolire l'unica vera leva di finanza locale, ossia l'ICI. Legalisti nei comizi, nei quali mostrano il proprio lato giustizialista nei confronti dei più deboli, non si fanno scrupoli ad appoggiare la vergogna del processo breve. Infine, pur dichiarandosi una forza politica legata al territorio e che promuove la partecipazione, lancia i suoi strali verso l'unico istituto di partecipazione e di radicamento territoriale che a Cesena ha sempre dimostrato di funzionare veramente.

 

Per poter affermare quanto detto sarebbe sufficiente mettere piede nei quartieri almeno di tanto in tanto, cosa che la Lega Nord si guarda bene dal fare. Frequentare i quartieri, oltre che per vivere a diretto contatto la quotidianità del nostro territorio, è estremamente utile anche per far crescere coloro che un domani possono diventare classe dirigente. Sarà mica che invece la consigliera Celletti non vuole la crescita di una nuova classe dirigente all'interno della Lega Nord, capace potenzialmente di isolarla e scalzarla?

 

Si è federalisti e poi si contesta che gli organismi di partecipazione e decentramento hanno dei costi? Aggrapparsi ai costi dei quartieri è risibile, in quanto si tratta in gran parte di fondi utilizzati per attività svolte nei quartieri e dai quartieri, attività di carattere sociale, culturale, aggregativo. Questo significa stare sui territori, questo significa essere presenti, che è cosa ben diversa dall'impostare la propria azione politica solo sulla base di quanto si legge sugli organi di informazione, come fa appunto la Lega.

 

La consigliera Celletti rivendica di essere stata l'unica forza politica ad essersi opposta ai quartieri in Consiglio comunale: le verrà mai il dubbio che in realtà questo suo oltranzismo pregiudiziale la sta in realtà isolando anche dalle altre forze di opposizione? Forze che peraltro, sul tema specifico, hanno dimostrato grande senso di responsabilità e delle istituzioni. Dovremmo vergognarci di aver mantenuto i quartieri, ovvero l'istituto che i cittadini sentono più vicini? Siamo seri, per cortesia.

 

I guazzabugli di chi rivendica la propria identità di ultras leghista pur essendo la Lega l'ultima tappa del suo errare politico-partitico non sono certo il modo migliore per fare il bene di Cesena e dei Cesenati.

 

Fabrizio Landi, capogruppo PD a Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -