Cesena, Macfrut protagonista della "Settimana del buon vivere"

Cesena, Macfrut protagonista della "Settimana del buon vivere"

Cesena, Macfrut protagonista della "Settimana del buon vivere"

CESENA - Dici Macfrut e capisci frutta e verdura. Un settore che in Italia presenta una Produzione Lorda Vendibile di 11 miliardi di Euro con un fatturato (compreso l'indotto) di circa 22 miliardi di Euro e che ha raggiunto (fra prodotto fresco e conserve), un export di 6 miliardi. L'Italia, pur essendo la prima produttrice in Europa, al mondo viene dopo Cina, India, USA. Si comprende quindi il valore di Macfrut, mostra internazionale della filiera ortofrutticola (Cesena 5-7 ottobre).

 

Un evento fieristico che è punto di riferimento di tutti i segmenti di questo settore che porta frutta e verdura dal campo alla tavola. Non a caso l'edizione del 2011 vide la partecipazione di operatori, imprese e Enti da oltre 80 Paesi. Macfrut vuole essere anche un momento strategico per rilanciare il consumo di questo alimento necessario e quanto mai prezioso per la salute e il benessere delle persone. Purtroppo alcuni dati denotano che strutturalmente i consumi non crescono e il concorso di una contingenza quale la paura dell'E Coli, frena l'acquisto di ortofrutta.

 

«Macfrut -sostiene Domenico Scarpellini, Presidente della manifestazione- mantiene la sua funzione di creare le migliori condizioni di incontro fra operatori della domanda e dell'offerta, fra aziende e produttori di attrezzature, fra coltivatori e ricercatori di nuove cultivar, oltre alla programmazione di incontri fra imprese e operatori esteri con il know how della filiera italiana. Ma la globalizzazione dei mercati e la stessa crisi che ha investito tutti i Paesi hanno portato a un diverso modo di consumare Frutta e Verdura. Macfrut, attraverso il suo Osservatorio dei Consumi delle famiglie lo ha potuto seguire e "certificare". Si pensi ai forti incrementi dei consumi di IV e V gamma che si stanno verificando sia in Italia che in Europa, alla presenza sul mercato delle proposte di frullati (la cosiddetta "frutta da bere") e di gelatine (magari anche in barrette). L'Osservatorio, però, ci fa rilevare che nel primo trimestre gli acquisti sono il leggero calo (meno 0,8 per cento per verdura e meno 1,5 per cento per la frutta). A proposito di consumi di ortofrutta delle famiglie stiamo parlando di un movimento pari a 13,4 miliardi di Euro dei quali 6,6 per la sola frutta".

 

"Una delle funzioni che attribuiamo a Macfrut -conclude Scarpellini- è la necessità di educare ad una migliore e più sana alimentazione. Prospettiva che passa necessariamente dall'incremento dei consumi di F&V. E se il consumatore sta lentamente evolvendosi, sentiamo l'esigenza di accelerare tale cambiamento facendo emergere quelle iniziative (a livello di Comunità europea e nello specifico italiano) in cui si coinvolgono i ragazzi in programmi di conoscenza della giusta alimentazione. E così siamo fra i protagonisti della "Settimana del buon vivere" (coincide con le date della nostra rassegna) dove si intende l'alimentazione come patrimonio e terremo un Convegno in cui comunicare  il buon vivere e il benessere attraverso l'alimentazione. In una parola andiamo oltre il significato salutistico, per raggiungere un più elevato standard di vita, il benessere, appunto».

 

A proposito di incontri, Macfrut avrà una sua "anteprima" martedì 4, quando nelle sale del suo centro congressi si terrà l'edizione 2011 del SUMMIT europeo delle frutta, dove verranno analizzati i dati delle più rilevanti specie frutticole con l'apporto di esperti e operatori di tutto il mondo. Una funzione che prosegue incessantemente è lo stimolo di Macfrut all'intero settore sul fronte dei rapporti con l'estero, aiutando concretamente l'internazionalizzazione durante tutto l'anno con azioni e missioni all'estero e concentrando a Cesena l'incontro degli operatori di tutto il mondo durante la rassegna.

 

Macfrut con l'apporto di tutte le sue componenti, è l'appuntamento in cui si elaborano soluzioni e "linee guida", oltre ad essere un rilevante momento per il business (incontri B2B fra imprenditori esteri ed aziende italiane). Innovazione e ricerca, sviluppo di processi e miglioramento delle tecniche, avanzamenti tecnologici e strumenti di sempre maggior aderenza alle esigenze degli operatori, varietà capaci di rispondere alla domanda del consumatore, sono altrettanti momenti che il settore metterà in mostra a Macfrut 2011.

 

Altre indicazioni preziose verranno dall'"Oscar Macfrut" per l'innovazione, il Premio istituito lo scorso anno, che mette in luce prodotti originali (e già in commercio) che vanno dalle cultivar alle attrezzature e che è un altro forte stimolo che Macfrut dà al settore verso l'innovazione di prodotto e di processo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -