Cesena, Macori (Pdl): contro la crisi sgravi fiscali alle imprese

Cesena, Macori (Pdl): contro la crisi sgravi fiscali alle imprese

Italo Macori, candidato Pdl a Cesena

CESENA - Un programma elettorale "d'urto" per far fronte all'emergenza della crisi economica:  è la ricetta di Italo Macori, candidato sindaco del Pdl a Cesena. Macori spiega di voler ridurre l'Ici di un punto sui capannoni industriali, di voler sospendere la tassa sui rifiuti e dell'occupazione del suolo pubblico alle nuove imprese per due anni. Ai redditi sotto i 10 mila euro, invece, Macori promette tagli su tariffe e bollette, aumentando i servizi alle famiglie numerose.

 

"Pensare oggi, con il cambiamento a cui stiamo assistendo, di elaborare un programma che spazi lungo l'intero mandato quinquennale, ci pare un esercizio da imbonitori a cui vogliamo assolutamente sottrarci", dice Macori.  "Vogliamo essere chiari con i cittadini: la prima esigenza da affrontare è la crisi che tutti stiamo vivendo. Quando l'avremo superata costruiremo insieme il resto del programma che ci accompagnerà fino al 2014", continua il candidato del Pdl.

 

Per Macori "nel nostro territorio i segnali di ripresa si coglieranno probabilmente nella seconda metà del 2010. Da una parte servono interventi per aiutare famiglie imprese a superare questo periodo duro, e dall'altra misure per agganciare la ripresa e favorire lo sviluppo". Inoltre, le risorse a disposizione "vanno concentrate sullo sviluppo dell'economia (40%) e l'assistenza a chi ha più bisogno (60%), risorse che si possono trovare dalla riduzione degli sprechi e da capitoli di spesa non prioritari e che non riguardano queste due linee di intervento".

 

Spiega il candidato del Pdl: "Con le risorse investite per lo sviluppo economico non ci sarà nessun aumento delle tasse comunali e si potrà effettuare una riduzione dell'ici sui capannoni, sui laboratori e sugli esercizi commerciali dal 7 al 6 per mille. Inoltre saranno agevolate le nuove imprese, soprattutto quelle aperte da giovani imprenditori e da donne, attraverso la sospensione per due anni della tassa sui rifiuti, della tassa sulla pubblicità e dall'occupazione del suolo pubblico".

 

Continua Macori: "Parallelamente, per favorire l'erogazione del credito, ci sarà un consistente aumento del fondo a favore dei consorzi fidi. Sull'agricoltura delineeremo, in collaborazione con l'Istituto Agrario, l'Università, le associazioni degli agricoltori e le aziende e le cooperative del settore, un piano d'azione che andrà dal credito agevolato al marketing territoriale, da una reale valorizzazione e promozione dei prodotti cesenati al miglioramento delle opere irrigue e per la produzione energetica".

 

Infine il candidato a sindaco del Pdl promette regolamenti comunali più snelli, con l'accelerazione delle pratiche e dei pagamenti che la pubblica amministrazione ha nei confronti delle imprese. Mentre "il Comune deve arretrare dalla gestione diretta dei servizi, riappropriandosi delle sue competenze di coordinamento, potenziamento, valorizzazione e promozione del tessuto sociale e verifica dei servizi", continua.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Infine per il sostegno ai bassi redditi, "gli interventi (esenzione addizionale comunale Irpef, sconti sulla bolletta Hera, contributi, ecc) saranno a favore di chi ha un Isee inferiore ai 10mila euro: sosterremo le famiglie numerose riducendo i costi per le utenze, aumentando i fondi a disposizione per il trasporto scolastico, la mensa, i servizi educativi estivi e l'accesso ai servizi sportivi e culturali", conclude Macori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -