Cesena. Manca all'appello la pattuglia della polizia, soprattutto di notte

Cesena. Manca all'appello la pattuglia della polizia, soprattutto di notte

Cesena. Manca all'appello la pattuglia della polizia, soprattutto di notte

CESENA - Manca il personale della polizia per sorvegliare la città, specialmente di notte. E le pattuglie che girano per la città sono sempre meno, nel 2009 sono state il 42% in meno di quanto pianificato per garantire un buon controllo della città, con punte in luglio-agosto del 49%. I conti arrivano dal Siulp, il sindacato autonomo di polizia. "In questi giorni, più di 1.700 assegnazioni hanno riguardato nuovi agenti e gli attesi trasferimento di  2.500 poliziotti: di questi, nessuno alla provincia di Forlì-Cesena", è l'attacco del Siulp.

 

Che continua in una nota: "E' un dato condiviso da tutte le Organizzazioni Sindacali della Polizia di Stato:  le nuove assunzioni non coprono le esigenze di sicurezza sul territorio. Alla costante diminuzione delle risorse umane, si sommano tagli per le strutture, automezzi e dotazioni di vario genere; straordinari e missioni non pagate; contratto di lavoro scaduto da due anni e mezzo".

 

E poi a livello locale: "A questo punto sorge il dubbio e non riusciamo a comprendere se i vertici del commissariato siano in grado di rappresentare al ministero la grave carenza di personale. Una situazione che ha portato ad innalzare in maniera preoccupante l'età media dei poliziotti; eppure i servizi devono essere garantiti, soprattutto quelli finalizzati al controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati".

 

E ancora: "E' pura demagogia affermare che si può arginare il problema facendo uscire "quei pochi Agenti  dagli uffici" non avendo poi impiegati civili e collaboratori Tecnici per fare quelle mansioni che i Poliziotti sono costretti a svolgere.  Non si può nemmeno trascurare la circostanza che il personale assegnato ai vari Uffici viene, sistematicamente, impiegato in servizi esterni di varia natura (ordine pubblico per eventi sportivi, spettacoli e manifestazioni politiche; scorte di vario genere, aggregazioni al posto di Polizia Cesenatico, turni volante, ecc.)".

 

Ma i vuoti più preoccupanti sono sulle pattuglie esterne per tutelare la sicurezza nelle città. La media è stata del 42% di volanti non effettuate nel 2009, pari a 1.215 servizi in meno, che per il turno notturno ha toccato il 45%, quasi la metà in meno. Una notte su due, in altre parole, Cesena è rimasta sguarnita di polizia: una sola macchina in giro invece delle due previste.

 

La situazione nel 2009 si è ulteriormente peggiorata in estate, quando a Cesena non uscivano il 49% delle pattuglie, con punte del 50% di notte.. Come dire che una notte d'estate su due i servizi della polizia erano ridotti della metà.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -