Cesena, meno disagi durante le manifestazioni in centro storico

Cesena, meno disagi durante le manifestazioni in centro storico

Cesena, meno disagi durante le manifestazioni in centro storico

CESENA - Si consolida il rapporto fra Comune di Cesena e Zona A (il comitato di valorizzazione del centro storico, a cui aderiscono tutte le associazioni di categoria, i consorzi tra imprese e il Comune stesso).. Nei giorni scorsi il Sindaco Paolo Lucchi e la coordinatrice di Zona A Emanuela Drudi hanno siglato un protocollo d'intesa per quanto riguarda le regole cui attenersi per l'utilizzo del suolo pubblico in occasione di manifestazioni, mercati e fiere nel cuore della città

 

Il tutto con lo scopo di rendere compatibili le esigenze diverse (residenti, operatori commerciali, ambulanti, organizzatori di manifestazioni ecc.) e limitare così  le possibili cause di disagio.

 

"Amministrazione comunale e Zona A - sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alle Attività produttive Matteo Marchi insieme a Emanuela Drudi - condividono l'obiettivo di valorizzare sempre di più il nostro centro storico, e l'accordo sottoscritto rappresenta un tassello in questa direzione e tende a rafforzare quel ruolo di regia che il comitato svolge fin dalla nascita. L'intenzione dichiarata è di esaltare ulteriormente questa funzione, nella convinzione che Zona A sia il luogo deputato, visto che accoglie tutti i principali portatori di interesse del centro storico. Per questo ci siamo già messi al lavoro per ragionare insieme sull'operatività del comitato, per metterlo nelle condizioni di sviluppare al meglio le scelte per dare nuovo slancio a quest'area importantissima della città".

 

Sulla base dell'accordo siglato, d'ora in poi un rappresentante indicato da Zona A parteciperà alle conferenze di servizio convocate per l'autorizzazione di fiere, mercati ed eventi di rilievo.

Viene poi definita una serie di indicazioni che si concentrano in particolare sui tempi e i modi di allestimento e sul decoro degli spazi durante e dopo lo svolgimento delle manifestazioni.

In particolare, si è convenuto che i tempi per gli allestimenti debbano ridursi al minimo, per evitare che l'intero centro storico venga bloccato per un periodo troppo lungo e che il montaggio e lo smontaggio delle strutture non possa avvenire tra le ore 24 e le 6, ad esclusione dell'area mercatale.

 

Stabilito che gli allestimenti dovranno essere curati con attenzione, in modo da accrescere il livello qualitativo delle manifestazioni e che gli automezzi pesanti non utilizzati come banco vendita dovranno essere parcheggiati fuori dal centro storico, si raccomanda la massima attenzione per la pulizia delle strade e delle piazze interessate, prevedendo la collocazione di un numero adeguato di bidoni per la spazzatura piccoli e di poco impatto visivo e vietando l'accumulo di materiale di scarto (scatole, cassette, fusti, vetri ecc) dietro agli stand. In caso di installazione di stand gastronomici,  gli interessati dovranno provvedere al lavaggio delle postazioni utilizzate.

 

Infine, ma non ultimo per importanza, si dovrà garantire la fruibilità del centro e non penalizzare i residenti e le attività stanziali, dovranno essere rispettati gli accessi alle aree pubbliche, alle gallerie, ai negozi, ai pubblici esercizi e alle abitazioni e dovrà essere garantita la percorrenza dei marciapiedi e dei portici ai pedoni, alle carrozzine e ai disabili.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -