Cesena, moschea a Torre del Moro. Anche su Facebook infuria la polemica

Cesena, moschea a Torre del Moro. Anche su Facebook infuria la polemica

Cesena, moschea a Torre del Moro. Anche su Facebook infuria la polemica

CESENA - Si preannuncia un inverno caldo quello in arrivo. Al centro del dibattito c'è la costruzione della Moschea che sorgerà a Torre del Moro. Un tema delicato che divide la città tra i pro e i contro. Forti proteste da Lega e Pdl. Il centro studi di cultura islamica di Romagna risponde: "Siamo aperti al 100% al confronto. L'Ucoii? non ci interessa, preferiamo dialogare con l'amministrazione locale". Intanto il popolo dei social network da vita ad un gruppo dove non si contano le bassezze.

 

La variante al Prg approvata dal Comune fa discutere per la scelta di costruire un luogo di culto a Torre del Moro. Pare, infatti, che la Moschea sorgerà non lontano da quella attuale: un capannone acquistato circa due anni fa dai musulmani del Centro di cultura e studi islamici della Romagna per la cifra di 375.000 euro. Subito le proteste con Pdl e Lega in testa anche se, con il senno di poi, non sembra ci siano stati problemi di intolleranza in questa zona.

 

"Per noi è il luogo di preghiera in cui l'Imam legge e spiega il Corano - dice un fedele -. Il giorno in cui è più frequentata è il venerdì; saremmo circa in 200".

 

Partiti di minoranza e una fetta di opinione pubblica temono che la Moschea diventi la base per la diffusione di comportamenti ostili alla nostra cultura. Ma a detta dei fedeli "gli insegnamenti del Corano sono imperniati sul rispetto reciproco. Non dice vai e fai del male ma chi sbaglia paga".

 

Intanto su facebook si segnala la nascita di gruppi che approvano o condannano la novità. Nel profilo di "No alla moschea a Cesena" si legge: "È scorretto [...] parlare unicamente di "luogo di culto". Com'è scorretto, parlando della libertà di costruire moschee, farlo in nome della libertà religiosa, visto che non è semplicemente un luogo religioso, ma una realtà multivalente (religiosa, culturale, sociale, politica ecc). [...]

Per tutti coloro che sanno a cosa serva una moschea esattamente, e non vogliono farsi infinocchiare dal buonismo della sinistra che vede negli extracomunitari di fede islamica solo un bacino di voti".

 

Il gruppo conta più di mille iscritti e in bacheca si trovano messaggi come: "e meno male che siamo noi che dobbiamo integrarci a loro" oppure "Chiamatemi quando c'è bisogno di portare un bel maialino al guinzaglio sul luogo dove dovrebbe sorgere questa... cosa".

Di tutt'altra levatura è il presidente del Centro studi e Cultura islamica di Cesena Youcef Matouk.

"Siamo consapevoli di vivere in un villaggio globale e siamo disponibili al 100% al dialogo - dice Youcef - La comunità islamica riconosce e rispetta le regole della città in cui viviamo e lavoriamo".

 

Spesso il dialogo chiama in causa la politica.

"L'unico incontro con tutti i partiti lo abbiamo fatto quando c'era Conti circa due anni fa" continua Youcef.

La Lega, da parte sua, ha spesso chiamato in causa l'Ucoii (Unione delle Comunità e Organizzazioni Islamiche in Italia) accusata di essere "estremista".

"Noi prima di tutto siamo cittadini musulmani di Cesena. Non ci interessa l'Ucoii perchè il nostro interlocutore più vicino è il Comune in cui viviamo".

 

Alessandro Mazza

Commenti (25)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    @Alessandro cribbio che durezza. A dire il vero circa 19 righe dell'articolo sono la notizia, le altre 17 prendono rimbalzo dal gruppo di facebook e sono fatte per buttare benzina sulla notizia e in modo tale da esasperare gli animi da infiammare il dibattito da entrambe le posizioni incrementando i contatti e i feed. All'inizio del mio post ho meso ben in chiaro che non intendevo entrare nel merito di queste discussioni perché non ha senso e non è utile quando oramai si sono avvitate in un fuoco di artiglieria dall'una all'altra parte. Ogni postatore è più o meno convinto di esser nel giusto assoluto, o almeno, se non è convinto d'esserlo, ritiene che gli altri siano quantomeno fallaci nei loro ragionamenti. Il mio invito, moderato, era di cercare di esprimere la propria posizione sulle prime 19 righe, censurando un poco il giornalista che usa il stratagemma di FB, così come quando in televisione si leggono mail anonime. Non è elegante, non sta bene. Non voleva essere una critica aperta all'una e all'altra delle posizioni. Io la penso in un modo, e altrove l'ho scritto. Di rifarlo qui non ho tempo né voglia adesso ... e poi c'è uno che sta bussando insistentemente al porta del mio bagno qui nella stazione grill di Desenzano, credo di dovergli lasciare il posto. Non prima di aver postato questo però ... WOOOOSHHHH. Ecco fatto ! Libero !

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    Non è difficile capire che l'articolo NON è incentrato sul gruppo di facebook ma sul confronto tra chi beneficerà della moschea e chi non la vuole (qui entra in gioco facebook). Ad ogni modo pare che l'attenzione sia ricaduta su questa parte (un terzo, forse meno dell'articolo). Forse conviene rileggere meglio quanto scritto magari seduti su un cesso dell'Autogrill, se può aiutare ben venga.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    O-ho. La situazione qui è ormai sfuggita dal controllo. Mi limito a una mozione d'ordine. Trovo poco sensato fare articoli (in un giornale serissimo) su questioni sollevate da un gruppo di Facebook. Come disse tempo fa un giornalista che mi è caro, un gruppo di facebook ha la stessa attendibilità e importanza di una scritta trovata nel cesso di un Autogrill sulla A14. Davvero attenti lettori devono sprecare il loro tempo a commentare queste cose ? Davvero vale la pena montare caso per nulla ? Ve lo suggerisco, fatelo tutti come esercizio intellettuale. Ogni volta che trovate un articolo che esordisce "Sulla questione X c'è un gruppo su Facebook" oppure "secondo facebook la cosa sta così e così" voi cancellate "Facebook" e scrivete "Secondo una scritta sulla porta di un WC della stazione di sosta bevano est ..." e continuate a leggere Ecco: vedrete l'effetto che fa. Quello giusto. Poi misurate su quello le vostre reazioni. Tutto qui.

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    Per Alessandrat, vorrei dirti che io non ti manderò mai a c****e e sono contento che anche tu possa esprimerti, ma se vuoi democrazia e di conseguenza ascolto per quello che dici, evita di insultare gli altri ed almeno scrivi la parola che senza la k, sai siamo italiani ed abbiamo tanti caratteri a disposizione, non 160 come gli sms. Poi per mk, vorrei dirti che è solo la cultura che può debellare l'ignoranza. E con l'ignoranza, la storia lo ha dimostrato, non si va avanti; nessuno di noi ha una verità in mano, ma scusami, ammettere di essere ignorante e non fare nulla per migliorare la propria condizione, contento te ... Buona giornata

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    a parte gli insulti chi non vuole gli immigrati sia coerente... Niente badanti, ci vadano loro a pulire il c. dei loro nonni. Niente riparazioni o lavori di casa perchè i muratori sono quasi tutti immigranti. Niente parmigiano, lo fanno i sikh , niente pomodori li raccolgono i tunisini.... niente infermieri, perfino niente escort (povero premier senza Ruby) e niente affitti dai cinesi, o marocchini magari in nero e supercari...

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @passatore: eviterei di dire cose errate. Credo che gli USA non siano isti, visto che in Afghanistan ci sono. Questa è l’America». Qui la libertà è «un principio incrollabile». A Ground Zero, come in tutto il Paese. Barack Obama in nome della libertà di religione, dice si alla Moschea a due passi da dove l’11 settembre 2001 i terroristi islamici hanno ucciso migliaia di persone. Si chiama civiltà non ismo.

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    Grande mk!Sui pacchi ti trovo più preparato,si vede che ne capisci. Voto 8. Contento te...

  • Avatar anonimo di mk
    mk

    zio.. vedi finchè ci troveremo davanti a persone come te, di certo avanti non si andrà... uno specchio per guardarsi ci sarà di certo anche per voi che sapete ciò che meglio..

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    @Davide3... se ti piacciono tanto i paesi mussulmani...e visto che come dici tu..loro sono dei campioni di democrazia...tutto è bello e sono felici...nessuno ti impedisce di andarci a vivere...e visto che li si sta così bene...perché vengono qua?...forse per rendere così felici anche noi???? ...probabilmente tu vedi solo le cose che vuoi vedere...prova ad informarti meglio andando a vedere quante moschee vengono inaugurate ad est del medio oriente, dove i governi non si fanno infinocchiare dagli pseudo pacifisti, terzomondisti, ecologisti, antinuclearisti, mondialisti, ...cioè..isti per convenienza politica...te lo dico io...zero!.. per ragioni di sicurezza... e bada che questi non hanno l'anello al naso come quelli come te, lo dimostra il fatto che ci stanno schiacciando economicamente...forse sono solo piu intelligenti!... meno male che in Italia non sono tutti come te...

  • Avatar anonimo di alessandrat
    alessandrat

    ----DAVIE3-- visto ke conosci molto bene i---- PAESI ARABI-- parti e vai in IRAQ---

  • Avatar anonimo di mk
    mk

    x alessandro, hai ragione professorone, dai mi faccio 4 -5 anni di scuola poi vengo a rifar l 'esame.. se non sai dove attaccarti, un bel pacco per te c'è sempre, vai perbenista!!! vai.....

  • Avatar anonimo di alessandrat
    alessandrat

    -------ALESSANDRO--- ZIO GIANGI---- finalmente 2 persone che sanno ciò ke dicono,pensano ciò ke sanno,sanno ciò ke pensano, pensate ciò ke dite, ma andate a c****e voi e i vostri amichetti mussulmani

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    @mk Passi l'ignoranza ma la grammatica e l'ortografia almeno... Le parole sono importantiiiiiiiiiiiiiiiiii

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    Non voglio commentare l'articolo, ma una cosa la voglio dire: che brutta figura Passatore. E poi quando uno sarà cresciuto e si ricorderà di essersi lodato per vivere nella propria ignoranza senza interessarsi alle cose che gli stanno attorno (vedi mk), allora con quale specchio ci si potrà guardare ? Auguri a tutti voi.

  • Avatar anonimo di mk
    mk

    albatros, a me di quello che hai scritto non interessa proprio nulla, ancor meno di chiese preti e cattolici.. fosse per me prenderei il vaticano lo rienpirei di immigrati e perbenisti a cui va bene tutte queste persone che vengono nel nostro paese a comandare.. sarò ignorante agli occhi di tanti super inteligentoni.. la mia idea non cambia..vivrò nella mia ignoranza.. spero solo che le conseguenze le paghi chi li vuole.. purtroppo non sarà così------

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    Voglio ringraziare Davide3 e Vico per gli splendidi commenti. Hanno scritto cose di cui non ero a conoscenza. Hanno dato delle splendide testimonianze su realtà penso ai più sconosciute. Grazie.

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    @passatore ti atteggi a piccolo mussolini, grande intellettuale senza però... esserlo! le tue idee sono le uniche che contano, il resto non conta nulla! bah... Tu non sai come funzionano i paesi arabi, tu guardi la tv e basta, non li hai mai visitati (no, sharm el sheik non vale, quello è un luogo finto per i turisti). Hai mai sentito dire che l'IRAQ, prima di essere bombardato, era un dei paesi arabi dove c'era la più fervente comunità cattolica araba? il loro ministro degli esteri era stato ricevuto pubblicamente dal papa! la potevano aprire tutte le chiese che volevano! Poi noi siamo andati a bombardarli e ... tac... si è riaccesa la violenza... ma dai!? cosa ti aspettavi che bombardandoli diventassero amorevoli?? Ovviamente non sei mai stato nel profondo di un qualche paese arabo, altrimenti avresti visto come c'è tanta gente che della chiesa se ne frega (come da noi, questo è indice di civilità;) e come l'infibulazione, purtroppo ancora presente, stia piano piano scomparendo con l'arrivo della civilità anche da loro. Accendi il cervello prima di pensare, se noi agissimo come dici, quei paesi arabi più virtuosi non avrebbero alcuna possibilità di "espandersi" ma verrebbero sovrastrati da altri fondamentalisti.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    qualcuno tolga le fette di salame dagli occhi di chi non sa che in quasi tutto l'islam ci sono chiese e sinagoghe, (fa eccezione l'arabia saudita che per un islamico è come la città del vaticano, o magari non sa che per reciprocità dovremmo mandare i bimbi italiani in un asilo islamico, visto che in Egitto Magdi Allam andava dalle suore anche se figlio di musulmani... o mettere un islamico al posto di Maroni visto che Tarek Aziz è cattolico. Ma se anche fosse, cosa vuol dire reciprocità, che visto che in USA c'è la pena di morte dobbiamo gasare Amanda Knox? E davvero pensiamo di dare lezioni agli altri sulle donne quando fino a pochi anni fa avevamo nel codice penale il delitto d'onore? e per reciprocità visto che il passatore definisce i commenti di chi la pensa diversamente da lui come lo si potrebbe definire... una discarica?

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    Finchè non ci sarà reciprocità , non ci sarà integrazione, per cui NO alla moschea... quando non si praticherà più l'infibulazione alle donne, quando una donna mussulmana potrà sposare anche un cristiano se lo vuole, quando si potranno aprire le chiese in terra islamica senza subire persecuzioni e distruzione, allora si potranno aprire le nostre porte...tutto il resto dei commenti è spazzatura di chi non capisce un mazza sulla situazione mondiale.. e questi si che hanno le fette di salame sugli occhi!

  • Avatar anonimo di Albatros
    Albatros

    @mk Carissimo, prima di parlare , o peggio, di scrivere inesattezze meritevoli di insolenze, segnati questa. In Algeria c'è una città , Annaba, l'antica Ippona, che diede i natali al più letto e seguito folosofo cattolico nato nel 2° sec. d.C, Agostino. Questa città si trova sul mare in piena Kabilia una delle regioni considerate fra le più temibili per la presenza di gruppi armati (GIS). Ora, devi sapere che la città è dominata da un colle sulla cui cima stava la villa di Agostino personaggio ricco e facoltoso amante della bella vita e delle belle donne. Sulle rovine della villa sorge ora una chiesa cattolica consacrata condotta da preti cattolici francesi tranquillamente visitabile e dove i cattolici possono assistere al rito della Messa. Questa chiesa è lì da secoli e se tu dovessi andare a visitarla non troverai NESSUNO che avrà da ridire sulle tue necessità spirituali. E poi segnati che il più grande filosofo cattolico era Algerino e leggilo se vuoi capire quanto cervello è in grado di partorire una terrà islamica. Inoltre smettila di generalizzare in modo così grezzo e vatti a vedere quanti maschietti battezzati ogni anno in Italia vengono condannati per maltrattamenti in famiglia. NO PASARAN

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    Ah sì sì, sicuramente l'intolleranza è la chiave giusta. "Pisciare" sulle altre culture è la soluzione! E' così semplice eppure non ci avevo pensato! Vorrei far notare che le città che possono essere considerate tali sanno far convivere, nel bene e nel male, più culture. Dai commenti che leggo siamo più gente di paese che rifiuta la realtà. Forse non siamo pronti per aprirci ad altre culture e a crescere come città ma soprattutto di testa. @Davide3. Non trovo affatto che l'articolo sia spazzatura. Facebook non è un indice ma una piazza virtuale in cui trovare i pareri delle persone. Cordiali saluti

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Sono d'accordo con chi sostiene che non si devono importare religione non autoctone e legate alla tradizione del nostro paese. Ma chi glielo spiega ai cattolici che Cristo era un extracomunitario palestinese e che bisogna riaprire i templi pagani? La nostra Costituzione riconosce la libertà di religione. Qualsiasi altra strada è autoritaria e antidemocratica. Quanto a portare i maiali in moschea, affascinante vedere somari con maiali al guinzaglio...

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    @Alghiero: concordo con te, ma i tuoi propositi sarebbero realizzabili in un mondo ideale, già ci sono polemiche a non finire per far realizzare una moschea, figuriamoci se per farlo dovessero buttari giu una chiesa.... Metà di quest'articolo è spazzatura: su facebook infuriano le polemiche su qualsiasi cosa, basta che un ignorante invii un link su un qualche argomento estremo e troverà sicuramente tanta gente disposta a seguirlo, gente che scrive (malissimo) prima di accendere il cervello. Quindi le polemiche su facebook non sono metro di misura di un bel niente, spesso sono aperte e fomentate da persone interessate (politici) sfruttando la credulità popolare. A Cesena ci sono molti mussulmani, vivono e lavorano li, si vogliono costruire una moschea e pagarsela con i loro soldi, trovare il luogo idoneo è il minimo che il comune possa fare, negare questo vuol dire negare i diritti fondamentali (la lega l'unico diritto che gli darebbe è quello di essere sfruttati dai padroni). Partiti come la lega saranno sempre contrari a qualsiasi moschea, il luogo di costruzione, i tempi ecc.. sono tutte scuse, loro saranno sempre contrari e si appiglieranno di volta in volta a ciò che riescono.

  • Avatar anonimo di mk
    mk

    ma quale confronto.. se noi andiamo nel loro paese non possiamo neanche alzare un dito.. dobbiamo portare rispetto verso la loro religione e le loro mentalità.. loro di certo non fanno nulla di questo nel nostro.. si parla di integrazione, ma quanti, quanti si integrano? le loro donne le pestano ,per non dire peggio!!! se decidono di stare con un italiano.... loro le nostre le guardano e corteggiano senza farsi problemi..purtroppo negli ultimi anni ci siamo dovuti abituare a troppe etnie entrate nel nostro paese senza un limite.. anche solo 10 anni fa si girava per cesena all 2 di notte senza problemi.. ora a volte sento di ragazze infastidite di giorno.. e lasciamo ancor di più la corda???!! peccato che queste brutte esperienze non capitino a casa del cittadino che li vuole e parla di integrazione mettendosi contro all italiano che ne ha pagato le conseguenze... alla mosche un maialino? una bella botte di piscio di maiale..

  • Avatar anonimo di Alighiero
    Alighiero

    le domande sono due, perchè privare la cittadinanza TUTTA, laica e non, di un'area che prima della variante era destinata a verde pubblico quando già dispongono di un fabbricato il cui uso (che non contesto) è sotto gli occhi di tutti e gli manca solo il cartello con scritto "moschea" ? e poi, perchè non dare segno di integrazione e fratellanza lasciando utilizzare le tante , enormi, e spesso vuote chiese già presenti senza continuare a costruire, costruire, costruire, costruire, costruire, costruire, costruire costruire ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -