Cesena, moschea: Celletti (Lega) chiede lumi su finestre abusive

Cesena, moschea: Celletti (Lega) chiede lumi su finestre abusive

CESENA - "Il 17 maggio scorso, prima dell'ultima seduta consigliare, insieme al collega repubblicano Luca Ferrini, presentai un'interpellanza urgente per chiedere se tutti i lavori effettuati nel capannone di Via Longo, di proprietà del Centro di cultura islamico, fossero previsti nella richiesta accolta dal Comune. Nella facciata dell'edificio, infatti, sono state aperte tre finestre, prima inesistenti, di cui non ci sarebbe menzione nella Dia presentata all'Amministrazione."

 

Antonella Celletti (Lega Nord) chiede maggiori lumi sulla questione moschea, e sull'interrogazione relativa alle tre finestre aperte abusivamente.

 

"L'allora presidente del Consiglio comunale rispose che, essendo quell'ultima seduta di Consiglio dedicata esclusivamente all'esame di un documento in scadenza, non si sarebbe potuta dare risposta all'interpellanza, che di conseguenza, trasformata in interrogazione, avrebbe ricevuto risposta scritta dagli Uffici competenti. Allo scadere dei trenta giorni canonici, ci chiediamo dove sia finita l'interrogazione e se qualcuno si sia preso la briga di rispondere esaustivamente. Il problema è, infatti, sotto gli occhi di tutti: sull'affaire ‘moschea' (in realtà nel capannone se ne insedierà una abusiva) l'Amministrazione passata ha chiuso ambedue gli occhi. Resta da sapere quali azioni siano state intraprese per controllare la regolarità dei lavori e la loro rispondenza ai permessi comunali e se si sia usato nei confronti degli islamici lo stesso severo metro che si riserva ai cittadini italiani".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -