Cesena: nasce 'Senso Civico', nuova associazione al di fuori dei partiti

Cesena: nasce 'Senso Civico', nuova associazione al di fuori dei partiti

CESENA - Sensibilizzare, informare e unire, questi i propositi di Senso Civico. Un'associazione che nasce dall'impegno di cittadini comuni per promuovere una coscienza culturale, sociale e politica. Perché farlo? Per diffondere l'idea del diritto di cittadinanza nel senso più ampio.

 

«Notiamo un deficit anche democratico e un bisogno di maggiore consapevolezza che possa riempire il termine democrazia - dice Gianluca Amodio, portavoce dell'associazione - Riteniamo che sia fondamentale avere la possibilità di essere informati in modo indipendente per avere un ruolo attivo nella società e non solo da elettore consumatore».

 

Senso Civico non è legato a partiti e fa proprio il principio della trasversalità sia per età dei 10 soci fondatori sia dal punto di vista della comunicazione.

«Affiancheremo le manifestazioni con altre associazioni alle risorse proprio della rete - Prosegue Amodio - tratteremo diverse tematiche per promuovere il principio della democrazia partecipativa e di stili di vita sobri e non di consumo fine a se stesso».

 

Sul sito dell'Associazione, sensocivicocesena.com, sono già presenti le riprese dei consigli comunali. «Li filmiamo, li montiamo e li archiviamo per permettere a chi ha un accesso internet di poterne fruire senza problemi».

«Proprio perché trasversali, cerchiamo il coinvolgimento di associazioni, movimenti e di chi voglia partecipare alle nostre iniziative e dare un contributo alle discussioni, prima tra tutte il tema della privatizzazione dell'acqua» dice Gabriella Severi.

 

Incalza il presidente di Senso Civico Silvano Crociani che dice: «Vogliamo dare un'informazione immediata e dettagliata con soluzioni pragmatiche. C'è continuità con la lista civica Cesena 5 Stelle ma noi non abbiamo un carattere politico».

 

Gli argomenti e le proposte di Senso Civico sono molto importanti con un occhio di riguardo per la trasparenza. «E' un concetto che spesso non è nella mente delle persone - prosegue Amodio - spesso non è percepita e ciò va a discapito di una partecipazione attiva. L'individualismo tiene le persone disgiunte mentre la volontà di aggregare è espressa anche nel nostro logo».

 

Alessandro Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -