Cesena, neve. Celletti (Lega): "Viviamo in una città diversa da quella dei sogni di Lucchi"

Cesena, neve. Celletti (Lega): "Viviamo in una città diversa da quella dei sogni di Lucchi"

CESENA - "Di fronte alla neve ed al ghiaccio che hanno paralizzato la città, causando disagi e miriadi di infortuni (situazione meteorologica per altro ampiamente prevista da giorni), restiamo totalmente disarmati di fronte alla filosofia del sindaco Lucchi.  Che, in un comunicato, ha invitato i cesenati, incavolati neri per il mancato spargimento di sale e per gli sporadici interventi degli spazzaneve, a vivere la cosa con la stessa gioia di quando lui era bambino".

 

E' quanto ha dichiarato Antonella Celletti, capogruppo della Lega Nord.

 

"Una favolosa età dell'oro, in cui, alla prima neve, tutti abbandonavano la fretta stressante e gli impegni per rilassarsi nel bianco vortice.  Il consiglio spassionato che mi sento di dare al sindaco di Cesena è quello di pensare meglio a quanto scrive. Qualcuno gli dica che non viviamo più in una società contadina, dove l'inverno era per antonomasia la stagione del letargo, del riposo, del lavoro in casa."

 

"Può piacere o meno, ma la nostra società è diversa: è la società del movimento, dei trasporti, del lavoro fuori città, delle lunghe distanze, delle cure lontane da casa, dei centri direzionali fuori dai centri storici.  E le Amministrazioni cittadine devono assicurare in ogni stagione, a meno che non si tratti di eventi veramente eccezionali, che servizi, trasporti, viabilità e quant'altro siano il più efficienti possibile. Sono queste le prime responsabilità ed i principali compiti che i Sindaci si devono assumere: che l'ordinaria amministrazione sia oliata come una buona macchina. Altro che i voli pindarici, i sogni, i progetti avveniristici, che appagano la loro grandeur, ma ai cittadini interessano poco. Purtroppo le previsioni del tempo non sono buone per i prossimi giorni: l'auspicio è che l'Amministrazione, oltre a darci lezioni di filosofia spicciola, sappia anche affrontare la situazione con rapidità ed efficienza, ma dai primi segnali non ho troppe speranze" conclude l'esponente della Lega.

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    Caro ale21 la verità è che ognuno di noi vorrebbe il paese delle meraviglie, ma questo purtoppo è solo una favola ed ogni giorno bisogna scontrarsi con le problematiche legate al fattore economico. Tu dici di spendere meglio i soldi dei parcheggi e delle tasse comunali che entrano nel bilancio; bene vorrei ricordarti che Cesena è riuscita a chiudere il bilancio ( sebbene manchino 3 milioni di Euro per gentile NON concessione del nostro amato governo ), mentre altre città ( vedi Forlì ) sono in amministrazione provvisoria e questo è un mattone che si porteranno dietro anche per il prossimo esercizio. E poi ti invito a visitare qualche città del sud, dopodiche ameresti veramente città come la nostra! Buon Natale.

  • Avatar anonimo di ale21
    ale21

    La verità è che a parte l'ideologia politica è condivisibile quanto riportato sopra , non è possibile a ridosso del 2011 vedere una citta come cesena, che per tanti versi il comune fa apparire agli occhi di chi viene da fuori avveniristica, ridotta come fosse l'ultima citta del sud , piena di disaggi per i cittadini , come si è visto in questi giorni- Direi al sindaco di prendere esempio dal sindaco di reggio emilia che tempisticamente ha risolto il problema con la pre salatura delle strade con sale di salgemma che esplica la sua azione anche a -10 ° .Questa è organizzazione !direi al sindaco di usare meglio i soldi dei parcheggi tasse e quant' altro versate dai cittadini alle casse del comune !

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    Ma questa ogni volta deve prendere l'occasione per lamentarsi del sindaco, forse perchè è all'opposta parte politica ? Ma perchè chiedo io non cambia indirizzo, magari al norditalia, così sta bene lei e sicuramente meglio noi ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -