Cesena: nominato il consiglio d'amministrazione di 'Valore Città'

Cesena: nominato il consiglio d'amministrazione di 'Valore Città'

Cesena: nominato il consiglio d'amministrazione di 'Valore Città'

CESENA - E' stato nominato il consiglio di amministrazione di Valore Città, la società costituita dal Comune di Cesena nel 2008 per occuparsi della vendita e della valorizzazione del suo patrimonio immobiliare. Ne fanno parte il Alder Abbondanza, che assume la carica di presidente, Lorenzo Gasperoni, designato vicepresidente, Jacopo Casanova, Fabrizio Fanti e Paolo Strangio.

 

Per Alder Abbondanza, 47 anni, ragioniere commercialista con una lunga esperienza all'interno di associazioni di categoria e nei collegi sindacali di vari enti, si tratta di una conferma: infatti,  ha ricoperto il ruolo di l'amministratore unico di Valore Città fin dalla sua creazione.

Di ritorno si può parlare per Lorenzo Gasperoni, ingegnere esperto di sistemi informativi e gestionali, che in veste di assessore al Bilancio e Patrimonio del Comune di Cesena (carica ricoperta dal gennaio 2003 al giugno 2009) ha contribuito in modo determinante al varo della società.

 

Per quanto riguarda gli altri consiglieri, Jacopo Casanova è laureato in Economia e Commercio e abilitato alla professione di dottore commercialista, ha 46 anni, svolge attività libero professionale  in materia fiscale, contabile e societaria e ricopre vari incarichi, come presidente del collegio sindacale, sindaco revisore e consigliere di amministrazione presso vari enti.

Fabrizio Fanti, 34 anni, laureato in Giurisprudenza con Master in diritto e pratica tributaria, è socio di uno studio legale cesenate attivo prevalentemente nelle aree del diritto civile e commerciale-societario.

 

Paolo Strangio, 33 anni, è laureato in Economia e Commercio e abilitato alla professione di dottore commercialista, vanta un'esperienza maturata in studi professionali

La loro nomina arriva a dieci giorni dall'approvazione da parte del consiglio comunale della modifica statutaria della società, con la quale si è ridisegnata la composizione degli organi direzionali, con l'istituzione appunto del consiglio di amministrazione  al posto della figura dell'amministratore unico. Una soluzione fortemente voluta dal sindaco Paolo Lucchi che ha voluto così dare un'impronta di maggiore collegialità e di massima trasparenza alla gestione di Valore Città. "Credo che il nuovo consiglio di amministrazione - commenta ora il sindaco - risponda pienamente a queste esigenze e, grazie alla preparazione e all'esperienza dei suoi componenti, garantisca la professionalità necessaria per dare ulteriore impulso all'attività di questa società. E sono particolarmente lieto che questa impostazione sia stata condivisa anche dalle minoranze consiliari che, come avevo auspicato, hanno dato il loro contributo nell'individuazione dei consiglieri". 

 

Per quanto riguarda il trattamento economico, per il presidente è prevista un'indennità annua di 7mila euro lordi (pari alla somma percepita in precedenza dall'amministratore unico), mentre per gli altri consiglieri è previsto un gettone di presenza di 32,54 euro lordi a riunione (analogo al gettone di presenza dei consiglieri comunali).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -