CESENA - Nuove soluzioni per il parcheggio al Bufalini

CESENA - Nuove soluzioni per il parcheggio al Bufalini

CESENA - Sono 752 i posti auto attualmente disponibili all’Ospedale Bufalini di Cesena. Di questi 414 sono a pagamento, 284 sono liberi, 32 riservati alle persone disabili, uno riservato ai taxi, 3 alle auto aziendali, 4 ai dializzati, 5 al carico e scarico merci, 9 alle ambulanze. A questi si devono poi aggiungere i 126 box destinati alle moto. E altri ancora ne sono previsti, una volta completati i lavori di ampliamento e potenziamento dell’ospedale cesenate. Certo è che quella del parcheggio del Bufalini è una questione che si è andata evolvendo nel tempo e che è sempre stata oggetto di trattative tra l’Azienda Sanitaria di Cesena, Sindacati e Comune di Cesena. A lungo si è discusso in questi anni sui problemi di capienza dell’attuale parcheggio principalmente dovuti alla particolare situazione geografica dell’area ospedaliere cresciuta negli anni su una collina.


“L’Azienda USL di Cesena – spiega l’Ing. Alberto Pieri, direttore dell’unità operativa tecnico patrimoniale dell’Ausl cesenate - ha percorso tutte le strade possibili per poter dare una risposta efficace al problema. Nello scorso decennio – spiega l’ingegnere - si è proceduto ad una complessa e vasta operazione, con il finanziamento totalmente a carico dell’Azienda USL di Cesena che ha portato all’esproprio della cosiddetta “area Ghini”, adiacente all’ospedale lungo la via Fiorenzuola, per un’estensione di superficie di 30.000 metri quadrati ed alla successiva realizzazione di un parcheggio a raso, per circa 350 posti auto e di una elisuperficie. Nel 2003 venne presa in esame anche una proposta di parcheggio sotterraneo, da costruire con lo sbancamento del piazzale prospiciente all’attuale ingresso dell’ospedale, tramite una procedura di project financing avanzata da un’impresa locale, i cui costi, a conti fatti, si sarebbero tuttavia riflessi in un regime tariffario difficilmente sostenibile dall’utenza, per cui la proposta medesima fu giudicata non di pubblico interesse”.


La costruzione della Piastra Servizi ha comportato la temporanea soppressione di circa 50 di questi 350 nuovi posti auto e alla eliminazione di 37 stalli nel parcheggio del piazzale Ghirotti per la costruzione del tunnel di collegamento alla stessa Piastra. A fine del 2008 però l’attivazione della nuova Piastra Servizi incrementerà di circa altri 210 posti auto (di cui 110 al coperto) la capacità di capienza attuale all’interno dell’area ospedaliera, che passerà dagli attuali 752 a 980 stalli complessivi. A questi si devono aggiungere i 36 posti riservati del parcheggio a monte della palazzina uffici.


Il nuovo fabbricato, in corso di realizzazione, è destinato ad ospitare gran parte dei servizi ambulatoriali e il CUP (Centro Unico di prenotazione). I cittadini quindi non dovranno più accedere all’ospedale, se non per ricevere le prestazioni più complesse (ricoveri, alcune prestazioni specialistiche) o per accedere al ricovero, con una conseguente più razionale distribuzione delle aree di parcheggio, la cui riorganizzazione sarà oggetto d’attenzione da parte degli organismi preposti dell’Azienda sanitaria di Cesena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio in questi giorni, mentre la questione parcheggi è all’ordine del giorno della trattante con i sindacati, l’Azienda USL di Cesena e Comune stanno definendo una soluzione ai problemi di accesso all’ospedale anche per i dipendenti dell’Azienda sanitaria, già proposta e condivisa con i sindacati confederali, con la messa in campo di un servizio di autobus navetta da e per i parcheggi dello stadio e della nuova area Montefiore, il cui utilizzo appare funzionale ai bisogni dell’ospedale ora e ancora di più in futuro in virtù della realizzazione del vicino svincolo della secante e del prossimo completamento di quest’ultima.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -