Cesena, nuovo Piano della sicurezza stradale nelle zone Osservanza e Monte

Cesena, nuovo Piano della sicurezza stradale nelle zone Osservanza e Monte

Cesena, nuovo Piano della sicurezza stradale nelle zone Osservanza e Monte

Novità in vista per la viabilità e la sosta nelle zone dell'Osservanza e del Monte. Anche qui, come nel quartiere Oltresavio, nel mese di maggio è stato avviato un percorso di progettazione partecipata per la riorganizzazione del traffico del comparto, con l'obiettivo di renderne più ordinate e sicure le strade.

 

"Seguendo il metodo ormai collaudato dopo le esperienze dello scorso anno alle Vigne, a S. Egidio e allo Stadio, - spiegano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alla Mobilità Maura Miserocchi - abbiamo promosso questo percorso in collaborazione con il quartiere Cesuola, rispondendo così alle richieste giunte a gran voce dai residenti in occasione dell'assemblea pubblica svoltasi nello scorso mese di gennaio con la Giunta". 

 

"Siamo partiti con una prima fase di ascolto, coinvolgendo i residenti, le attività economiche della zona e le associazioni di categoria - aggiungono - e chiedendo loro di segnalare i problemi di mobilità presenti nella zona. Siamo poi passati alla fase di progettazione vera e propria: prendendo le mosse dalle indicazioni dei cittadini e dall'analisi dei dati rilevati (flussi e delle tipologie di traffico, geometria delle strade, ecc.) si è sviluppato il confronto per individuare, insieme ai partecipanti, le soluzioni più adeguate. In questo modo è stato messo a punto un programma di lavoro che lunedì prossimo sarà presentato al Quartiere. Il passaggio successivo sarà l'immediata esecuzione dei provvedimenti individuati per un periodo di sperimentazione che si protrarrà fino all'autunno prossimo. A novembre è prevista, poi, un'assemblea pubblica per fare il bilancio della nuova organizzazione e valutare possibili aggiornamenti e modifiche".

 

Il piano degli interventi prevede, fra le altre cose, la creazione di percorsi pedonali in tutte le strade delle zone interessate, mediante sistemazione della banchina: ne sarà creato almeno uno sulle strade ‘locali', mentre sulle strade ‘inter-quartiere' saranno presenti su entrambi i lati: ad esempio, in via Pacchioni è previsto il completamento del percorso pedonale protetto da paletti. La sosta sarà consentita solo nei posti auto regolarmente segnalati a terra, e su alcune strade è prevista l'istituzione della sosta con disco orario.

 

L'attuazione di queste misure non prevede particolari lavori, se non quelli di modifica e sistemazione della segnaletica orizzontale e verticale, e potrà essere realizzata in tempi veloci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è poi una serie di proposte progettuali avanzate dai cittadini del quartiere (piste ciclabili, rotonde) per le quali sono necessari interventi strutturali più impegnativi e che saranno sviluppate in un secondo momento.

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Giubberosse
    Giubberosse

    Cavoli l'odio politico o il caldo fa offuscare la mente... non mi ero accorto che la razionalizzazione del traffico fatta in tutte le vie locali, con sensi unici e percorsi pedonali per portare alla larghezza minima necessaria per legge tutti i persorsi, servisse per aiutare il Conad!!! soprattutto non sono stati realizzati parcheggi a pagamento in nessuna delle zone dove si è già lavorato (stadio e Sant'Egidio). smettiamola di dire cha aiuta la grande distribuzione! Provate ad andare a vedere come sono ordinate le zone dove sono stati segnati i pacheggi a terra, preferite il caos totale in nome di quale libertà! solo di fare polemiche intuili. La rotonda finirà prima di Natale come da previsione e la fase sperimentale di via Fiorenzuola è stata prorogata solo per questo... altre polemiche gratuite???

  • Avatar anonimo di MirkoM
    MirkoM

    Al duopolio Lu&Mi ... interessa solo strutturare il piano del traffico in funzione di questo o quel percorso/ parcheggio che guardacaso, favorisca ssenza scrupoli la grande distribuzione. Per quanto rotonde e sensi unici ... una ne pensano e 100 ne fanno!

  • Avatar anonimo di benni
    benni

    Un po per tutti.. dopo la sistemazione di Madonna delle rose, La fiorita etc etc .. un po alla volta sistemeranno la viabilità anche delel altre zone con gli stessi criteri un po assurdi Ma non si era promesso che -dopo anni di disagi- con la secante la Via emilia si sarebbe liberata di traffico ? Prima di fare sensi unici assurd almeno finite di sistemare le strade a servizio previste dal piano del traffico (leggi rotonda sulla via emilia) Il risultato è: aumento del tempo di permanenza in auto, maggiore smog, maggiore stress, aumento del pericolo

  • Avatar anonimo di ing. Caroli
    ing. Caroli

    Quanti sensi unici, quanti parcheggi a pagamento comporterà questa misura? Avevano promesso che in via Fiorenzuola la corsia preferenziale sarebbe stata sperimentale. Sì, come era sperimentale il 13 agosto 1961 il muro a Berlino. Solo che stavolta, per tirare via questo osceno piano del traffico e le sue nefaste conseguenze, non occorre aspettare ventotto anni: basta votare bene alle prossime amministrative.

  • Avatar anonimo di MirkoM
    MirkoM

    ... ma si ma si dai ... tutto strutturato in funzione di quel nuovo Conad li: ma chi volete pigliar per ... naso?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -