Cesena, nuovo volto per i Giardini Savelli. Pronti per la primavera 2011

Cesena, nuovo volto per i Giardini Savelli. Pronti per la primavera 2011

Cesena, nuovo volto per i Giardini Savelli. Pronti per la primavera 2011

CESENA - Per questa stagione tutto resta uguale, ma da ottobre partono i lavori per il restyling dei Giardini Savelli. Quello che viene considerato il cuore della movida cesenate estiva verrà trasformato: il chiosco sarà rifatto, realizzato in legno acciaio e vetro, grande 40 metri quadri, un nuovo palco con platea removibile da 400 posti e l'area verde sarà riqualificata a giardino botanico. Costo previsto quasi 550 mila euro a carico di un privato che avrà in gestione l'area per 29 anni.

 

Ad aggiudicarsi la gara d'appalto la "29 anni srl di Giardini Savelli" che include Fapi, Bar 45 giri, che gestisce il chiosco da 12 anni, Luca Mancini e Piero Visani. Oltre alla cifra iniziale sono previsti altri 420 mila euro per la manutenzione durante tutta la concessione ed un canone di 900 euro annui che andranno al Comune. Il raddoppio della superficie del chiosco vuole portare ad un'apertura più prolungata, che parta dal 15 aprile al 30 ottobre, per poi allungarsi fino ai 12 mesi.

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di MirkoM
    MirkoM

    Quel giardinettoSavelli (ex tennis), era nato come angolo verde aperto a tutti: oasi relax per anziani e parcogiochi per bambini. Da quando è arrivato il chioschetto bar, con tutto il suo ricettacolo di (GIOVINASTRI FIGHETTI), che schiamazzano fino a tarda ora, che parcheggiano i loro motori e squoters senza osservare un minimo di rispetto per il vialetto pedonale interno, che il loro imperterrito vociare e la musica del chioschetto non viene abbassata durante gli spettacoli del Sabatosera nella vicina arena all'aperto ... è disturbo continuo? Vergogna: l'area in questione finirà per essere recintata e per accedere agli spettacoli ci faranno pure pagare il biglietto d'ingresso!

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    A me sembra un buon progetto e finalmente, per la prima volta, il comune accoglie una proposta di un privato che investe per migliorare la città. Che poi ci guadagni anche è naturale ed ovvio, l'importante è che ci guadagni anche la collettività.

  • Avatar anonimo di CittadinodiCesena
    CittadinodiCesena

    Salve gipiti. Ti chiedo una cosa: sei mai stato al "chioschetto" come viene chiamato a Cesena? Se si, mi aiuti ad individuare la parte verde che verrà ricoperta di cemento in seguito al nuovo progetto? perchè se c'è hai ragione. A guardare il progetto si tratta di una riqualificazione di un angolo di Cesena, molto amato (anche se haimè non troppo verde), molto frequentato, ma che negli anni (soprattutto nella parte del palco), iniziava ad essere piuttosto obsoleto. Se il progetto prevede l'abbattimento di alberi o la cementificazione di parti verdi hai ragione. Ma in realtà a ben vedere, mi sembra che l'allargamento del chioschetto comporti solo la copertura di una parte che era già cementificata. Dove hai letto che il palco sarà più grande? non mi pare che sia così dal progetto. Si tratta di qualificarlo e sistemarlo (ora è un blocco di lamiere), non di ingrandirlo.

  • Avatar anonimo di gipiti
    gipiti

    Il chiosco raddoppia fino a diventare "ristorantino".Altro cemento.Il palco raddoppia,sicuramente con servizi,etc..Altro cemento.Quel che rimane diventa orto botanico!Crederanno che siamo tutti imbecilli!!.Daltronde perchè il privato dovrebbe regalare alla Città lavori per 550 mila euro,più altri 420 mila nel corso della concessione?Per fare più belli i Giardini Savelli?Credo che la Bella Addormentata si debba svegliare.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -