Cesena, olivicoltura. Bartolini (PdL): "Stagione critica a causa del maltempo"

Cesena, olivicoltura. Bartolini (PdL): "Stagione critica a causa del maltempo"

CESENA - "Venerdì inizierà a Longiano la sagra dell'olio e dell'olivo. Ma quest'anno non sarà una festa per tutti i produttori cesenati, perché il maltempo ha pesantemente condizionato il raccolto di diverse aziende agricole". Il consigliere regionale Luca Bartolini (Pdl) invita la Regione a fare al più presto il punto della situazione sulla stagione olivicola, a censire e aiutare i produttori maggiormente in difficoltà.

 

"Le grandinate primaverili, che hanno colpito a macchia di leopardo il territorio provinciale, hanno letteralmente azzerato il raccolto di alcuni produttori, danneggiando anche gli olivi e quindi compromettendo pure la prossima annata. L'olivicoltura è un settore importante per l'agricoltura romagnola: è un comparto in espansione, che fa reddito e dà qualità al settore. Per questo è importante proteggere il comparto stesso ed aiutare quelle realtà che sono state pesantemente danneggiate dal maltempo. Tra l'altro l'olio, secondo l'ultimo rapporto regionale sull'agricoltura, è uno dei prodotti più venduti nei farmer market e direttamente nelle aziende agricole. Quindi è uno di quei prodotti su cui si instaura il rapporto di fiducia tra il consumatore e il produttore. Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli hanno investito molto sull'olivicoltura: le superfici ad oliveto sono aumentate, si è lavorato sulla qualità e ci sono tutti i presupposti per rafforzare la filiera locale dell'olio che, come il vino, può diventare a tutti gli effetti uno dei prodotti di punta del nostro territorio. Inoltre questa coltura è sviluppata nelle zone collinari, dove è più difficile fare agricoltura".

 

"Per questo la Regione non deve far mancare il suo appoggio all'olivicoltura, promuovendo qualità, commercializzazione del prodotto e tutela ambientale. Per capire l'importanza del settore - conclude Bartolini - basti pensare che in regione ci sono circa 5.500 ettari di oliveti, di cui il 30% sono concentrati nella provincia di Forlì-Cesena dove ci sono 350.000 piante d'olivo che crescono prevalentemente nelle valli del Rubicone, del Savio, del Bidente e del Montone".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -