Cesena, omaggio a Tolmino Baldassari nel foyer del Bonci

Cesena, omaggio a Tolmino Baldassari nel foyer del Bonci

Cesena, omaggio a Tolmino Baldassari nel foyer del Bonci

CESENA - In ricordo di Tolmino Baldassari, il 26 gennaio nel foyer del Teatro Bonci (ore 21), Gianfranco Lauretano, poeta e critico, guida gli ascoltatori in una lettura profonda e affascinante della poesia e dei discorsi dell'autore recentemente scomparso. Poesia a teatro 2011 rende omaggio alla figura imponente di Baldassari, il cui dialetto di confine è lingua parlata e lingua letteraria. Legge Franco Casadei. Sulle pareti del foyer continua la mostra di fotografie di Ardea Montebelli (Cari, vecchi frammenti).

 

TOLMINO BALDASSARI è nato a Castiglione di Cervia (RA). Dal 1951 al 1956 e dal 1964 al 1989 è stato Consigliere comunale a Cervia. Autodidatta, ha maturato una vasta cultura, specie letteraria. Ha curato la traduzione di classici del Novecento, tra cui Maria Maddalena e inediti di Federico Garcia Lorca. In poesia ha pubblicato: Al progni sérbi, Edizioni del Girasole, Ravenna 1975; E' pianafôrt, ivi 1977; La campâna, Forum/Quinta Generazione, Forlì 1979; La néva. Poesie 1974-1981, ivi 1982; Al rivi d'êria, Il Ponte, Firenze 1986; Quaderno di traduzioni, Nuova Compagnia Editrice, Forlì 1990; Òmbra d'luna, Campanotto, Udine 1993; I vìdar, Mobydick, Faenza 1995; E' zet dla finëstra, Book, Castel Maggiore 1998; L'éva, Pazzini, Villa Verrucchio 2002; Se te t'gverd, Pulcinoelefante, Osnago 2005; Canutir, Raffaelli, Rimini 2006.

 

GIANFRANCO LAURETANO vive e lavora a Cesena. Svolge attività di critica letteraria su periodici e quotidiani. Ha curato, tra l'altro, il commento ai canti XXIX, XXXII e XXXIII del Purgatorio di Dante (Rizzoli, Milano 2001) e il volume monografico La traccia di Cesare Pavese, (Rizzoli, Milano 2008). Ha pubblicato i volumi di poesia La quarta lettera (Forum, Forlì, 1987), Preghiera nel corpo (NCE, Forlì 1997), Occorreva che nascessi (Marietti, Milano 2004), Sonetti a Cesena (Il Vicolo, Cesena, 2007) e il volume di prose liriche Diario finto (L'Obliquo, Brescia 2001). Dirige la collana "Poesia contemporanea" e il trimestrale letterario clanDestino per la casa editrice Raffaelli di Rimini. È fondatore e direttore letterario della rivista di arte e letteratura Graphie e fa parte del comitato di redazione della rivista di critica e letteratura dialettale romagnola Il parlar franco. Ha tradotto poeti dal portoghese e dal russo, tra cui il racconto in poesia Il cavaliere di bronzo di Aleksandr S.Puškin (Raffaelli, Rimini 2003) e la prima raccolta poetica di Osip Mandel'štam, La pietra, in uscita nell'autunno 2009 per Il Saggiatore di Milano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -