Cesena, omicidio di Stefania. L'ex sarà presto interrogato

Cesena, omicidio di Stefania. L'ex sarà presto interrogato

Cesena, omicidio di Stefania. L'ex sarà presto interrogato

CESENA - Si conoscerà non prima della metà di maggio il responso completo sull'autopsia effettuata da Stefania Garattoni, la cesenate di 21 anni uccisa il 9 marzo scorso dall'ex fidanzato Luca Lorenzini. L'esame, disposto dal pubblico ministero Fabio Di Vizio, è stato svolto dal patologo Luigi Pagliaro, direttore dell'Istituto di Anatomia Patologica dell'ospedale di Verona. Lorenzini, 28 anni, ha infierito contro Stefania con 13 coltellate, una sola mortale.

 

Si tratta di quella scagliata al petto e che ha reciso l'arteria polmonare causando uno shock emorragico irreversibile. Gli inquirenti sono al lavoro per chiarire se la coltellata mortale sia stata inferta ad inizio aggressione o alla fine. Insomma chiarire se il giovane abbia colpito consapevolmente o sotto un raptus. Lorenzini, difeso dagli avvocati Alessandro Sintucci e Raffaela Lucchi, è attualmente in carcere a Forlì con l'accusa di omicidio premeditato.

 

Si trova in una cella d'isolamento, osservato a vista 24 ore su 24. Il giovane sarà ascoltato nei prossimi giorni. L'ultimo interrogatorio risale alla notte tra il 9 e il 10 marzo scorso, subito dopo l'omicidio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -