Cesena, omicidio di Stefania. Lorenzini era capace d'intendere e volere?

Cesena, omicidio di Stefania. Lorenzini era capace d'intendere e volere?

Cesena, omicidio di Stefania. Lorenzini era capace d'intendere e volere?

CESENA - Sarà il perito Andrea Andreani a valutare le condizioni psichiche di Luca Lorenzini, il ventottenne rinchiuso in carcere per l'omicidio dell'ex compagna Stefania Garattoni. Lo specialista inizierà il periodo di osservazione dell'assassino il 20 maggio al carcere di Ferrara, dove Lorenzini si trova attualmente detenuto. Il consulente nominato dal giudice si è preso 60 giorni di tempo per dare il suo giudizio, che avrà un peso al termine del processo che inizierà il 22 luglio.

 

Il perito dovrà chiarire se al momento di uccidere l'ex, il ventottenne fosse in grado di intendere e volere e se è un soggetto socialmente pericoloso. Anche la difesa del giovane (tutelato dall'avvocato Alessandro Sintucci) che dei familiari della vittima (assistiti dall'avvocato Carlotta Mattei e che si sono costituiti parte civile)  hanno nominato il loro perito: nel primo caso si tratta di Mario Vittorangeli, nel secondo di Renato Ariatti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -