CESENA - Omicidio Mariotti, Celletti e Angeli (GdL): ''Problema sicurezza gestito con superficialità''

CESENA - Omicidio Mariotti, Celletti e Angeli (GdL): ''Problema sicurezza gestito con superficialità''

CESENA - “Oggi è il momento del cordoglio e della vicinanza alla famiglia del giovane ucciso senza un perché da un immigrato tunisino, suo vicino di casa. Ma è anche il momento di riflettere sulla superficialità con cui i vertici dell’Amministrazione comunale gestiscono il problema sicurezza”.


Lo hanno dichiarato i consiglieri comunali del Gruppo della Libertà Antonella Celletti e Stefano Angeli, che da tempo sollecitano la Giunta Conti a “fare di più, a governare con più lungimiranza e fermezza il territorio e le aree cittadine messe a serio rischio da un’impunità e da un lassismo diffusi”.


“Solo poche sere fa, durante una riunione alle Vigne sul tema del Parco Lineare, il sindaco Conti ci ha accusati di voler militarizzare la città, sostenendo che Cesena è un centro tranquillissimo, dove il diffuso controllo sociale evita episodi gravi. Sembrava di ascoltare un’Alice nel Paese delle Meraviglie, che non vede e non sente il disagio dei cittadini ed il timore diffuso ad uscire di casa soprattutto di sera e, in particolare, in certe zone. Certo Cesena sta affrontando in ritardo il problema della criminalità e di un clima generatore di insicurezza. Ma di episodi rivelatori di un fenomeno in crescita ce ne sono stati molti ed è colpevole averli sottovalutati. Conti e la sua Amministrazione ne traggano le conseguenze, non certo militarizzando Cesena, cosa che nessuno ha mai chiesto, ma almeno abbandonando da subito quel superficiale buonismo ideologico che serve solo a nascondere la loro endemica incapacità ad affrontare i fatti con sano pragmatismo ed obiettività”


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -