CESENA - Operatori della notte sui banchi di scuola per le "Notti Sicure"

CESENA - Operatori della notte sui banchi di scuola per le "Notti Sicure"

CESENA - Sono oltre 10.000 i giovani che dal 1999 ad oggi sono stati avvicinati fuori dalla discoteca, in piazza e nei diversi luoghi del divertimento notturno dagli operatori e dai volontari del camper colorato anti-sballo. Sono passati ormai 8 anni dalla nascita del progetto “Notti Sicure”, promosso dall’Azienda USL di Cesena in collaborazione con l’intera rete di servizi, pubblici e privati, impegnati a diverso titolo nel mondo della notte. Un’iniziativa che certamente è riuscita a creare un canale privilegiato di comunicazione con gli adolescenti e i giovani, veicolando informazioni chiare e precise su droghe, alcool e comportamenti a rischio, ma che necessita di crescere e proseguire lungo la strada della prevenzione. Non va dimenticato infatti che gli incidenti stradali, spesso collegati all’abuso di sostanze, rappresentano la prima causa di morte nei giovani tra i 15 e i 35 anni, che l’Emilia Romagna è seconda, dopo la Lombardia, per il numero di incidenti stradali.


Per offrire una formazione specifica sull’intero progetto “Notti sicure”, in particolare nel settore alcol e nuove droghe, e per fornire competenze comuni a tutti gli operatori coinvolti nel progetto (operatori di strada, animatori di strada dei Comuni coinvolti, operatori volontari), il Ser.T dell’Azienda USL di Cesena ha organizzato un Corso di formazione rivolto agli operatori del mondo della notte, per portare avanti il progetto Notti Sicure e creare un legame sempre più stretto con i Centri di Ascolto Nuove Droghe dell’Azienda USL di Cesena. Solo il 50% dei ragazzi intervistati, infatti, sa che in caso di problemi legati alle sostanze stupefacenti può rivolgersi al Centro di Ascolto e Consulenza Nuove Droghe, nelle sedi di Cesena, Savignano e Cesenatico. E’ necessario quindi rafforzare il legame tra gli operatori di strada, che incontrano i ragazzi nei loro luoghi di divertimento, e i Centri di Ascolto presenti sul territorio, in grado di dare una risposta più completa ed efficace per limitare i comportamenti a rischio dei giovani.


Il corso, che si svolge a Cesena presso la Sala Formazione del CSM in Via Brunelli 474, dalle 20,30 alle 22,30, prevede 5 serate: lunedì 14 maggio si parlerà di “Alcol e sostanze ricreative” (con Roberto Pagliata, formatore, e Edo Polidori, direttore del Ser.T di Forlì); mercoledì 15 maggio si affronta il tema “Adolescenza: dalla dipendenza all’autonomia” (con Catherine Hamon, neuropsichiatra infantile); giovedì 24 maggio si prosegue con “Adeloscenza e sessualità” (con Marzia Pirini, ostetrica del Consultorio Familiare di Cesena); lunedì 28 maggio si riflette su “La comunicazione e la relazione con l’adolescente” (con Paolo Sacchetti, psicologo, psicoterapeuta, formatore dell’Azienda USL di Cesena); giovedì 31 maggio si conclude con “La metodologia del progetto “Notti Sicure” e il lavoro di animazione nei luoghi di divertimento notturno” (con Lidia Agostini e Marusca Stella, del Centro di Ascolto del Ser.T. di Cesena, Libero Cola, gestore ed organizzatore di eventi, e Michele Sanza, direttore del Ser.T. di Cesena).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per partecipare al corso, tel. 0547 352162, il martedì, giovedì, venerdì dalle 8,30 alle 13,30 (Michela Campagnoli, operatore di strada dell’Associazione di Iqbal).



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -