CESENA - Ortofrutta, ad Ortomac si parla di diserbo

CESENA - Ortofrutta, ad Ortomac si parla di diserbo

CESENA - Nella settima edizione di ORTOMAC, la convention che affronta le principali problematiche del comparto di verdure ed ortaggi, la prima giornata è riservata alle varie sfaccettature di una tematica non da poco: il diserbo.


Si consideri che le erbe infestanti (o, per dirla come chi non è un tecnico, le “erbacce”) a seconda della densità, possono compromettere una coltura da un buon 30% ad un 80-90%. Ognuno può comprendere cosa vorrebbe dire per un ettaro di grano o di soia perdere un tale volume, oppure, in un’area come la Romagna, una simile riduzione delle preziose colture da seme o delle stesse orticole (dal pomodoro alle patate, dalle lattughe alla cipolla).


Ortomac, che si terrà giovedì 14 e venerdì 15 febbraio, ogni anno approfondisce un paio di tematiche legate all’orticoltura attraverso la formula di incontro fra esperti e produttori, fra operatori e sperimentatori, e lo fa in un periodo diverso dal grande appuntamento specializzato di Macfrut (in cui da 17 al 19 aprile prossimo verranno esposti mezzi e prodotti del comparto).


Giovedì 14 febbraio 2007 alle ore 9.00, Ortomac sarà aperto dal Convegno “Aggiornamenti sul diserbo delle colture orticole ed estensive” coordinato da Gabriele Rapparini, del Diproval-Centro di Fitofarmacia, Università di Bologna.


Oltre ad esporre gli aggiornamenti delle linee tecniche per il controllo delle infestanti, in mattinata verranno illustrati i risultati delle prove sperimentali di diserbo su frumento, mais, soia, barbabietola da zucchero e favino, oltre che su patata, pomodoro, cipolla; nel pomeriggio si parlerà, fra l’altro, di erbicidi sostitutivi per carota, fagiolino, insalate e fagiolo, all’insegna della innovazione.


La grande riduzione della barbabietola da zucchero e l’incremento delle superfici a grano hanno richiesto un aumento di utilizzo di diserbo e di coadiuvanti al diserbo stesso. Per fortuna che da parecchi anni esistono prodotti che vanno usati con bassissimo dosaggio per ettaro e che hanno un minor impatto ambientale. Di tutto questo, assieme alle varie problematiche inerenti si discuterà nella prima giornata di Ortomac.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Ortomac è organizzato da Cesena Fiera, coordinato da CRPV (Centro Ricerche Produzioni Vegetali) e Servizio Fitosanitario della Regione Emilia Romagna, con l’apporto delle Province di Forlì-Cesena e di Rimini, della Camera di Commercio di Forlì-Cesena e del Comune di Cesena.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -