Cesena ospita il primo workshop legato al progetto europeo Zerotrade

Cesena ospita il primo workshop legato al progetto europeo Zerotrade

CESENA - Cesena diventa cosmopolita nel nome della riduzione dei rifiuti e delle emissioni di anidride carbonica legati al commercio. Martedì 17 e mercoledì 18 maggio Palazzo Albornoz ospita il primo workshop internazionale legato al progetto Zerotrade, di cui il nostro Comune è capofila. All'incontro partecipano rappresentanti degli altri partner europei: il Comune di Odense (Danimarca), l'Associazione dei Comuni della Valle del Nalón (Spagna) e l'Università di Maribor (Slovenia).

 

"Il progetto Zerotrade, per il quale il Comune di Cesena ha ricevuto un finanziamento di oltre 100mila euro nell'ambito del miniprogramma europeo LoCaRe (Low Carbon Economy Region), - spiegano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alla Sostenibilità Ambientale e ai Progetti Europei Lia Montalti - mira a sviluppare nei territori aderenti esperienze che contribuiscano a ridurre le emissioni di anidride carbonica prodotte dalle attività commerciali, attraverso la promozione degli acquisti verdi, la sensibilizzazione dei consumatori, il coinvolgimento della grande distribuzione e degli operatori commerciali, per definire un ‘Catalogo di buone pratiche' europee che possa servire da riferimento anche per altre regioni. Si tratta di un progetto in cui ci sentiamo fortemente coinvolti, non solo per la responsabilità di esserne i coordinatori a livello europeo, ma anche e soprattutto per le finalità che si prefigge. La diminuzione delle emissioni e la riduzione dei rifiuti sono al centro delle politiche ambientali che stiamo portando avanti come Amministrazione e rappresentano una priorità nella strategia di salvaguardia del nostro territorio. Ma per riuscire a portare avanti questi obiettivi è fondamentale la collaborazione con i cittadini e le imprese. Nel percorso già sviluppato dal Tavolo per la riduzione dei rifiuti e degli impatti, abbiamo riscontrato una grande sensibilità  e disponibilità a mettersi in gioco da parte delle associazioni del commercio, dell'artigianato e dei consumatori e della grande distribuzione. Questo ci fa ben per la buona riuscita del progetto".

 

Scopo del seminario - il primo di una serie che vedrà i prossimi appuntamenti ospitati a turno dalle altre città partner - è quello di fare il punto dello stato d'attuazione del progetto, avviato a febbraio, e di confrontarsi sulle ‘buone pratiche' già sperimentate nei singoli territori.

Nel pomeriggio di martedì 17 maggio si terrà una prima riunione, che vedrà gli ospiti europei affiancati dai partecipanti al Tavolo per la riduzione dei rifiuti, attivato dal Comune di Cesena fin dall'autunno 2009. Dopo il saluto del Sindaco Paolo Lucchi, a introdurre i lavori sarà l'Assessore alle Politiche Ambientali Lia Montalti e, poi, si entrerà nel vivo, con la presentazione dell'esperienza avviata a Cesena con il progetto "Io riduco" e la creazione del Tavolo per la riduzione dei rifiuti, cui partecipano i rappresentanti della grande distribuzione, delle associazioni del commercio, dell'artigianato e del consumatori. In scaletta anche l'illustrazione di altre due iniziative italiane all'avanguardia: il progetto "Ecoacquisti Trentino" portato avanti dalla Provincia autonoma di Trento e "Last Minute Market", società spin-off dell'Università di Bologna nata nel 1998 e ora operante su tutto il territorio nazionale sviluppando progetti territoriali volti al recupero dei beni invenduti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -