Cesena, Pagni (Idv): "Difendiamo le borse-lavoro"

Cesena, Pagni (Idv): "Difendiamo le borse-lavoro"

CESENA - Non è difficile sapere ed immaginare cosa chiedono i lavoratori italiani al 2011: lavoro, occupazione, futuro!

E l'Italia dei Valori, senza nessuna esitazione, lo chiede assieme a loro.


A parere della Lega Nord  è inutile ciò che è stato predisposto nel bilancio comunale 2011, cioè le borse-lavoro ai disoccupati.

 

Le borse lavoro non sono la soluzione alla disoccupazione, come potrebbero, ma in un periodo di forte crisi economica rappresentano senz'altro un elemento di buon senso, di civiltà, un riavvicinamento tra cittadino e  Stato, rappresentano cioè la democrazia.

 

Nessun principio assistenzialistico. Semmai è un modo per dare respiro alle famiglie, un riconoscimento ai lavoratori che non possono e non devono essere abbandonati a loro stessi come pretende un certo capitalismo irresponsabile e autoritario, oppure senza aiuti, speranze e senza nessuna forma di sostegno, come chiede la Lega Nord.


Il Governo è in netto ritardo nell'affrontare il vero problema occupazionale italiano e cioè il rapporto tra chi detiene il capitale e la democrazia. 

 

Consigliera Celletti, incalzi il suo partito a Roma, la Lega Nord, affinchè il Governo si impegni realmente nel considerare il  nostro paese degno di diritti e lavoro, così come in Germania, dove la Volkswagen, nonostante la crisi economica e pur mantenendo stipendi  superiori a quelle italiani, in media fra i 3500-4000 euro lordi al mese, ha offerto garanzia di occupazione e di mantenimento del proprio lavoro fino al 2014, chiedendo in cambio solo un aumento della produttività pari al 10% .

 

Dico "solo" perché i lavoratori con un posto garantito sono motivati ad impegnarsi nell'incremento della produttività e della propria azienda.

 

Cinzia Pagni, Capogruppo IDV

Consiglio comunale di Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -