Cesena, partita la prevenzione contro la zanzara tigre

Cesena, partita la prevenzione contro la zanzara tigre

Cesena, partita la prevenzione contro la zanzara tigre

CESENA - Partito nel territorio cesenate il piano regionale per la lotta alla zanzara tigre. Dopo l'anticipo di estate registrato a inizio aprile, con temperature tali da risvegliare l'interesse per le zanzare, il gruppo di lavoro coordinato dall'Azienda Usl di Cesena e al quale partecipano tutti i Comuni del comprensorio si è già riunito, confermando anche per il 2011 le diverse iniziative di contrasto agli insetti e di informazione ed educazione alla popolazione attivate negli ultimi anni.

 

Rinnovata anche l'ordinanza per la prevenzione e lotta alla zanzara tigre, redatta sulla base dello schema tipo predisposto dal gruppo di coordinamento tecnico regionale e inserito nelle linee guida scaricabili dal sito internet www.zanzaratigreonline.it.

 

Nei giorni scorsi sono iniziati i trattamenti larvicidi nei pozzetti e nelle caditoie stradali presenti sul suolo pubblico, mentre trattamenti adulticidi verranno attivati solo in siti particolarmente sensibili e in caso di emergenza, così come specifici protocolli d'azione sono state messi a punto nell'eventualità di casi accertati o sospetti di febbre Chikungunya (verificatisi nel territorio nel 2006) o Dengue (registratosi in Francia nel 2010)

 

"A fine maggio partirà l'attività di monitoraggio estivo - afferma il dottor Claudio Venturelli, entomologo dell'Azienda Usl di Cesena - con 223 ovitrappole posizionate nei comuni del comprensorio cesenate. Tre di queste verranno posizionate per la prima volta, in via sperimentale, nel Comune di Verghereto, fino a oggi non monitorato in linea con quanto disposto dal piano regionale, che prevede attività di sorveglianza solo nei comuni particolarmente popolati dalle zanzare, che generalmente si trovano al di sotto dei 500 m s.l.m".

Le ovitrappole verranno posizionate nei Comuni dal 23 al 29 maggio e la prima raccolta dei risultati inizierà il 6 giugno, continuando, con una cadenza quindicinale, fino alla metà di ottobre, permettendo così di avere un aggiornamento costante sulla presenza degli insetti nel territorio. Da luglio a settembre, periodo di maggiore presenza delle zanzare, verranno svolti anche controlli sui trattamenti larvicidi effettuati dalle ditte di disinfestazione, mirati a verificarne l'efficacia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accanto alle azioni di prevenzione e contrasto alla proliferazione delle zanzare, sono in corso in queste settimane azioni di educazione ambientale e sanitaria nelle classi IV a e V a elementari per insegnare agli alunni come difendersi dalle punture degli insetti e cosa fare in casa e a scuola per creare un ambiente... a prova di zanzara. Il progetto di educazione, gestito direttamente dall'Ausl di Cesena con la collaborazione dei Comuni e affidato al Centro Agricoltura Ambiente di Crevalcore, coinvolge 38 classi e 23 scuole di Cesena, Cesenatico, Borghi, Sogliano, Gambettola e San Mauro Pascoli.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Anfra
    Anfra

    E' partita la prevenzione contro la zanzara tigre ma nessuno si interroga sulle scie chimiche che nebulizzano sulla nostra testa ogni giorno, e decine di volte al giorno, prodotti inquinanti e tossici per la nostra salute. Solo il comune di Savignano e S. Arcangelo hanno fatto, anni fa, un convegno ma non è servito a nulla. Gli aerei continuano imperterriti a volare su rotte improbabili con evoluzioni a spirale ed ad angolo retto e, mentre tutto tace...noi respiriamo!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -